... Viaggi in Iran e Kazakistan ...
:: Home | I Nostri Viaggi
:: Le Guide Kailas
:: Eventi
:: Prossime Partenze
:: Domande Frequenti
:: Contatti

Viaggio in Kazakistan dai ghiacciai al deserto alla scoperta del Tian Shan

Viaggio alla scoperta del Kazakistan, cuore misterioso del continente eurasiatico, terra di forte contrasto tra tradizione e modernità e culla del nomadismo. L’itinerario ha come obiettivo la scoperta della regione sudorientale del Tian-Shan (regione di Almaty), contraddistinta da montagne e ghiacciai, laghi cristallini e verdi altopiani, steppe, canyon di rocce dai mille colori e deserti di sabbia. Si viaggia con jeep 4x4 attraverso piste e valichi di montagna, con escursioni a piedi giornaliere si raggiungono i luoghi più silenziosi e più magici. Alcune notti nelle yurta kazake ci permettono di vivere quest’avventura, in una delle terre più remote del nostro Pianeta, entrando anche in contatto con i nomadi delle steppe


DATE DI PARTENZA:
22 luglio, 5 agosto e 20 agosto 2017
 
COSTO DEL SERVIZIO:   € 2.950
VOLO:   a partire da € 750 secondo disponibilità al momento della richiesta
ISCRIZIONE:   € 50 (include pratiche d'ufficio, richiesta volo e assicurazione assistenza medica e bagaglio di Mondial Assistance)

 

CONSIGLI PER LA SCELTA
Viaggio studiato nei minimi particolari da una guida italiana, geografo, che ha lavorato in queste regioni numerosi anni. Si viaggia in pochi (8-12 persone) per poter entrare silenziosi lungo itinerari poco frequentati, entrare in contatto con i nomadi delle steppe e gustare le atmosfere dei panorami più impressionanti, grazie anche ad alcune belle escursioni a piedi.
 
TIPOLOGIA: jeeptour escursionistico
DURATA: 15 giorni
GUIDE: Guida Kailas, geografo/geologo
GRUPPO: minimo 8 e massimo 12 partecipanti
PERNOTTAMENTO: misto hotel, guesthouse e tenda
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Volo dall’Italia e notte in aereo.

G2 Arrivo ad Almaty, l'antica capitale del Kazakistan, città giardino contraddistinta da un atmosfera centro-asiatica e russa, situata ai piedi delle montagne del Zalaiski-Alatau. Ci sistemiamo in albergo e pranziamo al ristorante uzbeko. Nel pomeriggio visitiamo il centro della città, ...

G3 Trasferimento in jeep lungo la verde fascia pedemontana del Zalaiski Alatau con sosta nella cittadina di Esik per visitare la sua cattedrale russa e l’animato bazar. Da quì raggiungiamo la Valle di Turgen,.... Dalla valle si sale con le jeep verso all’Aisy Plateau, vasto altopiano erboso ad una quota di 2.200-2.500 metri dove nel periodo estivo vivono i nomadi kazaki nelle yurte che ci offrono l'opportunità di interessanti incontri con queste genti; cena cucinata dai nomadi e pernottamento in yurta.

G4 Giornata a piedi, alla scoperta dell’ Aisy Plateau e delle montagne che lo circondano; un mini trekking sui verdi versanti dell’altopiano e tra boschetti di conifere ci condurrà al passo Karaarsha da cui si gode una veduta spettacolare sui rilievi e gli altopiani del Tian-Shan orientale; qui sostiamo per il pranzo. Nel pomeriggio scendiamo nuovamente verso l’altopiano dove ci rilassiamo con una sauna a fianco alle yurte (escursione a piedi di 4-5 ore con 300 metri di dislivello). Cena a base di beshbarmak, piatto tipico dei nomadi kazaki e kirghizi, e notte in yurta sotto un mare di stelle....

G5 Attraversiamo con le jeep il passo Karaarsha e percorrendo la valle glaciale di Turgen ed i sui altipiani arriviamo al Lago di Kaindy, famoso per la sua particolarità delle acque turchesi e cristalline e di tronchi di abeti che emergono dai fondali. Qui si cammina lungo la valle ammantata di conifere fino al pranzo (escursione a piedi di circa 2 ore, senza dislivello). Nel pomeriggio ci dirigiamo verso il suggestivo villaggio di Saty, dove avremo il tempo per una tradizionale banya kazaka (bagno turco tradizionale), cena e pernottamento presso una famiglia kazaka, ...

G6 Sveglia circondati dalla natura in un ambiente ricco di magia e dopo la colazione in famiglia, partiamo in jeep verso la vicina valle di Kolsay; da quì ci inoltriamo a piedi per scoprire meglio questa valle, caratterizzata da fitte foreste di conifere e da tre laghi cristallini di rara bellezza. Escursione a piedi per raggiungere il lago superiore a 2.200 metri di altitudine, circondato da bei panorami di montagna...

G7 Partenza da Kolsay con le jeep attraverso gli altopiani; lungo il tragitto ci fermiamo per una camminata che ci permette di esplorare un interessante canyon, chiamato Wolfs Jaws, scavato nelle rocce di arenaria, dove ci troveremo tra pinnacoli e torri di roccia rossa. Pranzo in un caffè lungo la strada che conduce in Cina, da cui in seguito raggiungiamo in jeep il Canyon di Charin, una delle meraviglie paesaggistiche del Tian-Shan orientale. Il Fiume Charyn ha scavato un intricato sistema di calanchi negli antichi sedimenti marini. Quì le argille multicolori danno vita ad un paesaggio incantevole formato da piccoli canyon e vallate intagliate nella roccia ...

G8 Facciamo colazione tra le rocce del canyon illuminate dal primo sole (chi vuole può partire a piedi all'alba per fare qualche altra fotografia) per poi ripartire con le jeep ancora attraversando canyon e paesaggi lunari fino a raggiungere la piccola città di Kegen, dove sostiamo per un picnic sulle verdi sponde del fiume; dopo il pranzo il nostro percorso si spinge verso l'estremo orientale del Kazakistan, per raggiungere le montagne più imponenti del Tian - Shan Centrale, caratterizzata da ghiacciai e picchi che superano i 7.000 metri. ...

G9 Giornata a piedi per risalire la valle e raggiungere i versanti glaciali del Tian Shan che ci permettono di osservare da vicino lingue glaciali e pareti di ghiaccio, dominate dall'imponente piramide del Khan Tengri, che con i suoi 7.010 metri è la vetta più alta del Kazakhstan. ...

G10 Ripartiamo in jeep dalla valle di Bayankol e ci inoltriamo nel vasto altopiano di Kegen, sede di nomadismo estivo al confine con la Cina e nel pomeriggio, ancora lungo piste per 4x4 attraversiamo la catena di Ketmen (valico a 3.080 metri) fino a raggiungere un’oasi pedemontana dove sgorgano acque termali. Cena e pernottamento in guesthouse e tempo per un bagno caldo nelle sorgenti termali.

G11 Ancora tempo per un bagno termale, dopo di che faremo rotta verso nord. Pranzo nella cittadina di Chundza poi ripartiamo in jeep attraversando il fiume Ili, uno dei più importanti dell’Asia Centrale, noto per la sua fascia di foresta umida caratterizzata da piante xerofile, nel mezzo di un ambiente steppico. Raggiungiamo poi il Parco Nazionale di Altyn-Emel, area desertica contraddistinta dalle dune di sabbia e formazioni di calanchi. ...

G12 La nostra giornata comincia a piedi in uno scenario lunare tra le suggestive formazioni rocciose bianche, gialle e ocra di Aktau modellate in passato dal ghiaccio e dall'acqua e oggi solamente dal vento. Pranziamo nel remoto villaggio di Bashky e nel pomeriggio, raggiungiamo le dune dorate di Altyn-Emel dalle quali è possibile distinguere i diversi ambienti del Tian-Shan orientale: deserto, steppa, fascia verde pedemontana, montagne e ghiacciai. ...

G13 Con le jeep attraverso le montagne desertiche e costeggiando il fiume Ili ci muoviamo verso est per raggiungere l'immenso Lago di Kapchagay, considerato il mare della regione di Almaty, dove è possibile fare un bagno e trascorrere un pò di tempo sulla spiaggia. ...

G14: Dopo un bagno ed una bella colazione con vista sul Lago di Kapchagay, ripartiamo in direzione di Almaty, dove arriviamo per pranzo. Nel pomeriggio tempo per visitare il centro e fare qualche acquisto al bazar. Cena in un ristorante kazako, possibilità di serata danzante e pernottamento in hotel.

G15: Mattina presto volo aereo da Almaty verso l’Italia.


 
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Nel Kazakistan sud-orientale il clima è generalmente soleggiato e secco; data l’orografia del territorio, i temporali pomeridiani che si sviluppano nelle zone montuose sono abbastanza frequenti e spesso coinvolgono la fascia pedemontana dove sorge Almaty; le aree steppiche e desertiche localizzate a settentrione sono raramente raggiunte dai temporali. Le temperature estive a quote medio basse, 500-1000 s.l.m., sono generalmente comprese tra i 15-18° (min.) e i 30-35° (max.). Le zone steppiche e desertiche possono avere un escursione termica diurna maggiore. Nelle zone di montagna e di alta montagna (Plateau Aisy e Valle dei laghi di Kolsay, Valle di Bayankol) le temperature notturne possono essere vicino allo 0° e sottozero sopra i 3000 s.l.m.
 
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Viaggi di Gruppo
(con Guida Kailas)
Iran e Kazakistan
<<< TORNA ALL'ELENCO
Copyright © 2008-2017 Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Sas  .  Via S. d'Orsenigo 2 - Milano IT
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail  info@kailas.it  .  P.IVA 12427110155  .  Privacy Policy  .  Credit