Escursioni e Weekend con Guide Kailas ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Tra canyon, foreste e creste nelle Dolomiti Bellunesi

2 Giorni
Scopriamo insieme, con delle belle escursioni in compagnia di una guida nata e cresciuta tra queste valli, alcune delle meraviglie naturalistiche e paesaggistiche ai piedi delle Dolomiti Bellunesi.
Date in programmazione:
08 Maggio
Regione:   Veneto
Località:   Belluno
Ritrovi, luogo e orario:   Stazione di Belluno, h 10.00
Impegno / difficoltà:   Escursionismo
Tempi di percorrenza e dislivello:   Escursione giornaliera, circa 4-5 h, Dislivello: 400 metri
Costo:   €  40.00 a persona
Accompagnatore:   Andrea Pasqualotto, Guida GAE e Guida Kailas
Informazioni & iscrizioni:   andrea@kailas.it, +393403486821
SCOPRI DI PIU'
La quota comprende:   Accompagnamento da parte della Guida
Non comprende:   Trasferimenti e pasti
Numero partecipanti:   min 4 e max 12 per escursione
Programma:
"Le impressioni più forti che ho avute da bambino appartengono alla terra dove sono nato, la valle di Belluno, le selvatiche montagne che la circondano e le vicinissime Dolomiti." Così diceva Dino Buzzati, scrittore bellunese, che tra queste montagne tornava appena aveva tempo per ritrovare il contatto con la natura.

La valle del torrente Ardo - Porta di accesso al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
Seguiamo i vecchi sentieri dei boscaioli per esplorare la suggestiva valle disegnata dai corsi d'acqua che scendono dalla Schiara. Attraversiamo pendii assolati tra vecchie casere ora silenziose, raggiungiamo una misteriosa forra, dove un tempo scorrevano le acque dell'Ardo, superiamo il ponte detto del diavolo, sospeso su un profondo canyon di rocce rosse.

La foresta del Cansiglio - Il Bosco della Serenissima
C'è un altopiano, a metà strada tra Venezia e le Dolomiti, dove faggi maestosi raccontano della potenza della Repubblica di Venezia, la quale, anche grazie ai robusti remi provenienti da queste foreste, dominò le rotte commerciali del Mediterraneo per molti secoli. Ci inoltriamo nel bosco per ammirare maestosi esemplari di faggio e raggiungere una panoramica cresta da cui ammirare il panorama sulle valli circostanti.

La Guida è a disposizione per fornire tutte le indicazioni per i pernottamenti, per la logistica e gli orari di ritrovo.
Equipaggiamento:
Si richiede un abbigliamento standard da escursionismo, a strati, traspirante.
Nello specifico:

maglietta traspirante (1° strato)
pile (2° strato)
piumino leggero (3° strato)
giacca impermeabile (4° strato)
borraccia da 1 litro
berretto o cappellino
scarpe da escursione con suola anti scivolo o scarponcini leggeri
La guida racconta:
In primavera la natura a queste quote si esprime nel suo maggior splendore. In base all'avanzamento della stagione e alla quota scopriamo diversi ecosistemi naturali, ed impariamo a conoscere alcune delle principali specie floristiche.

Attraversiamo spesso ambienti calcarei, dove le acque ed i ghiacciai hanno modellato nei millenni le forme delle valli che attraversiamo. Tutto questo territorio ci racconta inoltre una parte della storia geologica delle vicine Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO.

Riconosciamo i segni dell'uomo che si sono stratificati nel corso del tempo, e che hanno modellato la cultura ed il paesaggio che possiamo osservare nel corso delle nostre escursioni.