... Viaggi in Etiopia ...
:: Home | I Nostri Viaggi
:: Le Guide Kailas
:: Eventi
:: Prossime Partenze
:: Domande Frequenti
:: Contatti

Etiopia, nel cuore dell’Africa, dalla Rift Valley ai Monti Bale, fino alla città santa di Harar

Un viaggio originale che ci permette di raggiungere ambienti naturali di grande varietà, dai laghi della Rift Valley, circondati da foreste tropicali e piantagioni di caffè, per raggiungere poi i Monti Bale dove raggiungiamo 4.300 metri di altitudine (la seconda vetta del Paese). Qui scopriamo ambienti inaspettati, caratterizzati dalle foreste pluviali di alta quota (la potremmo ribattezzare “la foresta incantata”) alle praterie di erica, punteggiate da laghi cristallini e dalle lobelie giganti. Anche la fauna è ricca, avvistiamo babbuini, nyala di montagna e il lupo di Simien. Verso Est raggiungiamo territori sempre più remoti, esploriamo le grotte di Sof Omar (e il suo coloratissimo mercato) e il mausoleo di Sheik Hussein, dove entriamo in un Africa straordinaria, ricca di colori, accoglienza e misticismo. Spostandoci nell’estremo Est del Paese raggiungiamo infine la città santa di Harar, con i suoi intriganti vicoli, le case storiche e intriganti mercati ricchi di colori e profumi. Questo viaggio saprà stupirvi e coinvolgervi ogni giorno di più, un vero balzo nell’Africa della natura e della gente, che apprezziamo ancora di più rendendoci conto che di qui passano ben pochi viaggiatori, ancor meno turisti !


DATE DI PARTENZA:
20 ottobre 2018; 9 marzo e 20 aprile 2019.

 
COSTO DEL SERVIZIO:   € 2.300
VOLO:   da € 700
ISCRIZIONE:   € 50 (pratiche d'ufficio, ricerca voli e assicurazione assistenza medico-bagaglio)

 

CONSIGLI PER LA SCELTA
Itinerario studiato nei minimi particolari e seguito da uno staff professionale e preparato, condizioni senza le quali non è possibile visitare luoghi come questi. Il gruppo piccolo di massimo 10 partecipanti (solo partecipanti Kailas, no gruppi internazionali) e la presenza di 2 guide (guida Kailas italiana + guida locale di fiducia) che spiegano la natura, la geologia e le tradizioni, permette un risultato di grande valore.
 
TIPOLOGIA: Jeep tour con escursioni a piedi
DURATA: 15 giorni
GUIDE: Guida Kailas naturalista/geologo + staff locale
GRUPPO: minimo 7 e massimo 10 partecipanti
PERNOTTAMENTO: hotel, lodge e tenda
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Volo dall'Italia. Si parte il sabato sera, notte in aereo.

G2 Addis Abeba, Rift Valley Lago Ziway. Incontro in aeroporto con staff e la guida e partenza verso sud, attraversando la più grande valle del mondo la Rift Valley africana che in questa zona intrappola una serie di laghi, riserva preziosa di acqua per la fauna, per gli uccelli e per l'agricoltura. La strada si dirige verso sud con lievi saliscendi e costeggia le capanne tonde degli Oromo, spesso dipinte e con tetti di paglia e specie ravvivate da stupefacenti e coloratissimi mercati, che non mancheremo di visitare. Lungo il percorso sosta al villaggio Tya per visitare il sito delle 36 stele megalitiche patrimonio dell’umanità dall’Unesco. ...

G3 Fauna e atmosfere del Lago Ziway. Partiamo subito in barca per scoprire la natura del lago, caratterizzata da colonie di uccelli (tra cui pellicani, cigni, anatidi e cormorani) e da branchi di ippopotami. A metà percorso raggiungiamo l’isola di Tullu Guddo, Dove vivono poche famiglie e dove la leggenda vuole sia stata temporaneamente conservata l’arca dell’alleanza. Passeggiata sull’isola tra le capanne dei pescatori fino a raggiungere il piccolo monastero. ...

G4 Laghi vulcanici e foreste tropicali. La mattina si visita il parco dei Laghi Abjata-Shalla le cui sponde sono abitate da scimmie, antilopi, facoceri e da molte specie di uccelli, tra cui i fenicotteri rosa, che vivono in prossimità delle fumarole solfuree e delle sorgenti termali (passeggiata di 1 ora). Il viaggio prosegue verso Shashamane dove vive una piccola comunità rasta. Dopo Shashamane si entra nel territorio dei Sidamo, etnia differente dagli Oromo e contemporaneamente entriamo in un’area ricca di foreste e piantagioni di caffè. Passeggiata nella foresta, ricca di uccelli coloratissimi e caratterizzata dalla presenza di sorgenti termali, ...

G5 Dalla Rift Valley ai Monti Bale. La prima visita della giornata è dedicata al Lago di Awassa, per vedere il tradizionale mercato del pesce. Da qui cominciamo a risalire i versanti montuosi che ci conducono tra le montagne. Una prima passeggiata presso il villaggio di Dinsho, sede del parco, che ci permette di entrare subito in contatto con la fauna dominante, gli ungulati di montagna (Nyala e Kudu) e i babbuini oliva (passeggiata di 1 ora). Nel pomeriggio saliamo sugli altopiani a 4000 metri dove allestiamo il nostro campo con le tende. ...

G6 Senati Plateaux – Foresta di Harenna. Al mattino attraversiamo con le jeep le piste del Senati Plateaux fino a raggiungere la scarpata Ovest, area remota ricoperta da una fitta foresta pluviale di alta montagna, dove gli alberi sono in parte ricoperti da muschi e da licheni pendenti e dove vivono alcuni piccoli villaggi rurali, i babbuini oliva e da un’altra scimmia più piccola, il Cercopiteco del Bale. Escursione nella foresta attraverso la fitta vegetazione, circondati da un ambiente magico, fino a raggiungere alcune cascate. ...

G7 La vetta dei Monti Bale. Dopo la colazione partiamo a piedi risalendo i versanti di questi antichi vulcani, oggi erosi dagli agenti climatici e un tempo anche dai ghiacciai. La Guida Kailas sarà in grado di raccontare interessanti osservazioni su questo inusuale e unico ambiente. Dopo 2 ore e mezza di camminata raggiungiamo la vetta del Tullu Dimtu a 4.377metri, la seconda montagna più alta d`Etiopia, dalla quale si domina il panorama ...

G8 Villaggi e mercati di Sof Omar. Al mattino partenza per Sof Omar, un luogo di pellegrinaggio per gli abitanti della regione. Nel giorno di mercato (il sabato) ci troveremo letteralmente immersi nella popolazione locale, che non è abituata a vedere turismo e che saranno altrettanto curiosi verso di noi, tanto quanto noi saremo coinvolti dalla ricchezza di colori e dalla spettacolarità di questo momento. Il villaggio di Sof Omar è famoso per le grotte: 15 chilometri di tunnel scavati nella roccia sedimentaria, al di sotto dell’altopiano vulcanico....

G9 Grotte di Sof Omar, canyon spettacolari e villaggio di Sheik Hussien. Escursione a piedi dentro le grotte dove a seconda della portata del fiume, possiamo esplorare numerosi antri con scorci suggestivi, sia nelle caverne oggi secche, sia nelle caverne dove passa il torrente (escursione di 2 ore circa). Dopo la visita continuiamo con i 4x4 la traversata di ambienti remoti caratterizzati da altopiani, vallate e canyon. ...

G10 Sheik Hussien, permeato da una realtà mistica. Giornata dedicata alla visita del santuario di Sheik Hussien, costruito nel XI secolo e meta di pellegrinaggio di centinaia di fedeli di tutta Etiopia. Avvolto in numerose leggende che rendono ancora vivo e affascinante il celebre Santo e che vengono raccontate nei canti religiosi. Entriamo nella moschea santuario, caratterizzata dalle pareti bianche cangianti, intonacate da gesso e cenere. Nel villaggio incontriamo le famiglie locali e vediamo come preparano la n’gera (la “piadina” etiope) in maniera tradizionale, cotta sui tipici piatti di terracotta. Nel pomeriggio incontriamo lo Sheikh Umet, il capo spirituale della comunità,...

G11 I Grand Canyon d’Etiopia. Partenza in direzione nord-est per uscire dagli altopiani e raggiungere nuovamente la Rift Valley. La pista 4x4 attraversa le immense Gole del fiume Wabi Shebele uno dei più grandi fiumi d`Etiopia, che ha inizio su queste montagne per poi dirigersi in Somalia e sfociare nell`Oceano Indiano. Lungo la strada si vedono villaggi abitati dagli Oromo di Hararghe, con i loro vivaci abbigliamenti che caratterizza questo popolo, conosciuto in Etiopia per la produzione del chat. ...

G12 La città murata di Harar. Costeggiamo la Rift Valley ammirando interessanti terrazzamenti e villaggi agricoli, fino a raggiungere Harar, stupefacente città santa, considerata la Gerusalemme ertiope. Qui convivono in pace la maggioranza islamica con le minoranze Cristiane Copte e Cristiane Cattoliche: tra i vicoli dei mercati convivono moschee, monasteri e chiese. ...

G13 Babile, mercato dei cammelli e torri di granito. Di mattina ci allontaniamo 30 chilometri da Harar per vedere uno spettacolare mercato dove i nomadi dell’altopiano somalo portano a vendere le loro greggi di cammelli (dromedari): ancora una volta un tuffo nei colori e che ci permetterà fotografie uniche e inusuali. Dal mercato raggiungiamo una valle chiamata “delle meraviglie” poiché formata da pinnacoli e duomi di roccia rossa compatta che sbucano maestosamente dalla vegetazione. Saliamo a piedi lungo un piccolo sentiero fino a raggiungere un interessante punto panoramico che domina su alcuni monoliti rocciosi di gran magnificenza. Nel pomeriggio, nuovamente ad Harar, entriamo a visitare i cortili e le case locali, ricche di colori e di decorazioni ...

G14 Dire Dawa, volo interno per Addis. Mattina trasferimento a Dire Dawa, visita di un ulteriore mercato, ancora una volta interessante e stupefacente, ancora una volta caratteristico e differente dai precedenti visitati … lo stupore e la voglia di fotografare sembra non finire mai in questo viaggio. Nel pomeriggio partenza con il volo per Addis Abeba, ..

G15 Arrivo in Italia.

 
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Rift Valley etiope e Monti Bale

Ci muoviamo dalla Rift Valley a 2500 metri di altitudine, per poi salire a 4000 metri sui Monti Bale e infine verso il deserto somalo nella regione di Harar. Troveremo una grande escursione termica, dal caldo delle piantagioni di caffè e dei laghi della Rift Valley (25°/28°C) al freddo sui Monti Bale (4°/ 8°C) fino al torrido del deserto 30°-34°C. Per questo viaggio evitiamo la stagione delle piogge, luglio, agosto e settembre, ma cerchiamo di visitarla subito dopo, in quanto più verde e rigogliosa (Novembre). Dicembre e gennaio è secco e molte aree diventano arse dal sole. A fine febbraio c’è un breve momento detto delle piccole piogge, a marzo e aprile possiamo trovare ancora qualche acquazzone ma l’ambiente, nella maggior parte del viaggio, è nuovamente rigoglioso.

Natura e Ambiente:selvaggio, vario e interessante, sia l’area dei laghi e delle foreste della Rift Valley (ricchi di avifauna) ma soprattutto sui Monti Bale dove incontriamo antilopi, babbuini, cercopitechi, facoceri e il lupo di Simien, qui facile da avvistare. Maestoso nella stupefacente foresta di Harenna e nell'area delle grotte di Sof Omar.

Popolazioni: Ancor più della natura fotograferete la gente, ricca di colori, sorridente e avvolta in un mondo rurale e tradizionale vero, sia nei luoghi religiosi , ma anche nella quotidianità e soprattutto nei molteplici mercati che si visitano. L’itinerario attraversa aree Oromo, Sidamo e Harari.
 
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Viaggi di Gruppo
(con Guida Kailas)
Etiopia
<<< TORNA ALL'ELENCO
Etiopia
Copyright © 1998-2018 Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Srl  .  Via S. d'Orsenigo 2 - Milano IT
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail  info@kailas.it  .  P.IVA 12427110155  .  Privacy Policy  .  Cookies Policy  .  Credit