Viaggi nell' Italia insulare ...
:: HOME - VIAGGI :: WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

In Sardegna con un geologo per scoprire antiche barriere coralline, insediamenti nuragici e luoghi segreti dei pastori


Livello 2
Andiamo a scoprire la Sardegna con occhi diversi, ogni luogo ci saprà stupire con atmosfere e silenzi ... e con la ricchezza di ciò che racconta. Sicuramente molto è dovuto ad una terra ricca e al fatto che la visitiamo in stagioni non usuali ... e la Sardegna ci saprà regalare colori, luci e profumi che probabilmente non ci aspettavamo. Ma anche grazie a chi accompagna questo viaggio, una Guida Kailas laureata in geologia e appassionato di questa terra e dei suoi segreti, che da molti anni la frequenta e ne apprezza i contenuti, la storia e la sua gente arcigna ma gentile.
DATE DI PARTENZA:
03 Gennaio,
10 Gennaio,
04 Aprile,
25 Aprile
COSTO DEL SERVIZIO:
€ 650
vedi dettagli
ISCRIZIONE:   € 30 (pratiche ufficio)
 
PERCHE' CON KAILAS
Si viaggia in un gruppo piccolo, di 6 persone con 1 guida Kailas (o 10-12 con 2 guide e 2 mezzi) vivendo così un'esperienza esclusiva e unica. Le escursioni, mai difficili ma coinvolgenti, sono pensate per entrare in punta di piedi nei luoghi più interessanti, segreti e ricchi di atmosfera. Da questo viaggio si rientra "nel continente" avendo una percezione della Sardegna completamente differente dall'usuale.
 
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Geoturismo, natura e tradizioni
GUIDE: La Guida Kailas Marco Montecroci, geologo ed esperto dell'area
GRUPPO: Minimo 6 e massimo 12
PERNOTTAMENTO: Hotel o b&b
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 - Olbia, Paesaggio, "Tomba di Giganti" e spiagge nascoste tra le rocce - Incontro con la Guida Kailas in mattinata a Olbia (a seconda degli orari di arrivo, in traghetto o in aereo), e subito ci spostiamo verso Sud per raggiungere la provincia di Nuoro, dove il viaggio ha inizio con una breve passeggiata che raggiunge uno dei luoghi più affascinanti dell'isola, la tomba di giganti di Thomes. Quì, circondati dalla natura della macchia mediterranea, il geologo che vi accompagna può cominciare il suo "racconto di viaggio", che attraverso la storia e la geologia, vi porterà a scoprire una Sardegna ricca e più affascinante di sempre. Da quì raggiungiamo la pineta e la spiaggia di Orosei, per una breve passeggiata tra le rocce vulcaniche fino a raggiungere le bellissime spiagge di Osalla e poi Cartoe, dove abbiamo il tempo per rilassarci e assaporare la ricca natura del retrospiaggia. Nel pomeriggio raggiungiamo Calagonone passando dalla strada secondaria, che ci regala un panorama mozzafiato. Sistemazione in hotel o B&B a seconda della richiesta. Cena di benvenuto presso un agriturismo tradizionale.

G2 - Calagonone, un anfiteatro di antiche barriere coralline e giovani vulcani - Cominciamo a scoprire questo luogo con una facile passeggiata lungo la costa, ma fuori dai sentieri, per scoprire come le recenti rocce vulcaniche stavano per raggiungere il mare e si sono appoggiate al di antiche barriere coralline. Questa regione è completamente caratterizzata dalla geologia di questi 2 ambienti così differenti, che hanno determinato paesaggi in netto contrasto tra loro, sia nelle forme che nei colori. Spazio per fotografie interessanti, per respirare le atmosfere e per toccare con mano questo territorio. Una volta rientrati raggiungiamo la famosa Grotta del Bue Marino, se le condizioni meteo lo permettono la raggiungiamo via mare, altrimenti via terra con una breve passeggiata. Quì scopriamo tutto ciò che avviene dentro alla crosta terrestre durante l'interazione tra l'acqua e la roccia. Rientro nel piccolo paese di Calagonone e tempo libero. Cena libera (la guida saprà consigliare al gruppo uno dei ristoranti sul mare a gestione familiare).

G3 - Il Supramonte, entroterra misterioso dove l'acqua non manca mai - Oggi scavalchiamo la prima fascia di montagne costiere e raggiungiamo l'entroterra del Supramonte, territorio affascinante e ricco di luoghi mitici, come il canyon più grande d'Europa, noto con il nome di Gole del Gorropu o come Tiscali, il "villaggio nuragico perduto" ... come vuole una leggenda dei primi archeologi che lo ritrovarono. A seconda delle condizioni meteo e della voglia di camminare dei partecipanti possiamo raggiungere a piedi il famoso canyon oppure entrare nel territorio con un 4x4 e scoprire valli nascoste, da sempre utilizzate dai pastori. Degustazione di vini presso una famosa azienda vinicola locale/cantina sociale. Nel pomeriggio visitiamo Tiscali, il villaggio nuragico nascosto tra le montagne, all'interno di una grotta sfondata. Rientrando visitiamo la sorgente madre di tutte le acque del Supramonte, chiamata Su Gologone, da dove l'acqua non finisce mai di sgorgare, nemmeno nei periodi più lunghi di siccità. Possiamo fermarci per un aperitivo o una cena nel mitico ristorante che prende il nome dalla stessa sorgente, in questo caso rientro in serata a Calagonone nei rispettivi alloggi. Cena libera

G4 - Il Nuraghe Mannu, Buchi Arta e Cala Luna, attraverso i passaggi segreti dei pastori - Partiamo con il 4x4 per arrampicarci tra infinite strade bianche che esplorano il Supramonte, là dove questo territorio si spinge verso il mare. La prima sosta ci porta a scoprire un antico Nuraghe, costruito con imponenti blocchi di roccia vulcanica, che domina il territorio verso il mare e verso l'interno. Occasione per capire come questa originaria popolazione della Sardegna arrivò ad interagire con il mondo dell'Impero Romano. Continuiamo poi entrando ancora più all'interno, risalendo una valle sempre più stretta e poi le pareti che ci separano dal mare: in breve ci troviamo "persi" in un territorio affascinante che è il connubio perfetto tra la montagna e il mare, circondati dal nulla. La vostra guida conosce quasi ogni roccia di quest'area e con qualche breve digressione a piedi vi porta a scoprire gli antichi cuiles dei pastori sardi, che un tempo vivevano per settimane isolati in questa natura forte e selvaggia. Alcuni di questi siti sono oggi abbandonati, ma le capanne (pinnetto) sapientemente costruite con legno di ginepro, durano tutt'oggi e continuano ad affascinare chi le scopre. Alcune, vengono ancora utilizzate come "luogo delle merende" di molti sardi che amano fare in campagna i loro pic-nic più importanti. Una di queste ci sta aspettando con il fuoco acceso, per una "merenda rinforzata" che sarà difficile dimenticare ... Dopo il pranzo scendiamo a piedi a Cala Luna, percorrendo un sentiero tutto in discesa, che ci conduce nella Codula di Luna e da li, percorrendola al cospetto di imponenti grotte e boschi di oleandro, raggiungiamo una delle spiagge più famose (e belle) della Sardegna, Cala Luna. Tempo per rilassarsi in spiaggia e per visitare le grotte, per poi rientrare a Calagonone con la barca. Notte a Calagonone e cena libera.

G5 - La riserva naturale di Bidde Rosa, tra graniti rossi e spiagge bianche caraibiche - Ci spostiamo attraverso il territorio di Orosei fino a raggiungere un territorio completamente diverso da quello visitato nei giorni precedenti. Tra antiche colline di granito rosso, caratterizzate da torri rocciose lavorate dal vento e avvolte dalla foresta della macchia mediterranea, si nascondono alcune delle spiagge caraibiche più belle della Sardegna. Questo territorio è caratterizzato anche da alcune lagune naturali, che in inverno sono abitate da migliaia di uccelli e per questo sono protette da una riserva naturale, chiamata Bidde Rosa. In estate si può entrare nella riserva e fare il bagno in queste spiagge meravigliose. Fuori stagione è molto bello entrare a piedi da uno dei tanti sentieri che collegano le spiagge ed esplorare la natura selvaggia di questa riserva. Nel pomeriggio rientro ad Olbia per chi ha terminato il viaggio.
RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna
Sardegna