... Viaggi su misura in Islanda ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Islanda: I Fiordi dell'Ovest

DURATA (modificabile)
11 giorni
PERIODO CONSIGLIATO
da maggio a settembre
Jules Verne ambientò nella Penisola dello Snaefell il suo romanzo "Viaggio al centro della terra". Il viaggio in questa parte di Islanda sorprenderà per la straordinaria atmosfera che offrono i paesaggi intrisi di mistero e bellezze naturali dove il mare e la terra si fondono a creare suggestioni. Questa parte di isola è sempre rimasta più isolata dai circuiti turistici ed offre un' autenticità palpabile. Possibilità di numerosi trekking, escursioni in kayak, mountain bike, pesca per i più sportivi, fotografia e riprese per gli amanti del birdwatching che troveranno colonie di sule, cormorani, pulcinelle di mare, fulmari e procellarie.

L'itinerario proposto è modificabile secondo le esigenze ed i gusti dei viaggiatori.

Islanda fiordi Ovest su misura
QUOTA INDIVIDUALE
in camere doppie senza servizi
Base 2 partecipanti: € 1.770 + volo
Base 4 partecipanti: € 1.490 + volo

in camere doppie con servizi
Base 2 partecipanti: € 2.140 + volo
Base 4 partecipanti: € 1.860 + volo

Riduzioni previste per viaggi con partenza in bassa stagione
vedi dettagli
ISCRIZIONE
€ 50
COSTO MEDIO DEI VOLI
a partire da € 200
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   fly & drive
ALLOGGI:   hotel, fattorie, bed & breakfast
SCOPRI DI PIU'
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1: Italia - Keflavik
Partenza dall' aeroporto prescelto con volo di linea. Arrivo all'aeroporto internazionale di Keflavik. Ritiro dell'auto a noleggio riservata. Pernottamento.

G2: Reykjavik - Geysir
Al mattino partenza verso il famoso Golden Circle con il Parco Nazionale di Thingvellir (dove, più di mille anni fa, si tennero le prime assemblee dell'Althing, il Parlamento più antico del mondo, il magnifico paesaggio è formato da un campo di lava incastonato fra due falesie parallele: grande spaccatura tettonicha che indica la separazione e la deriva delle placche continentali dell'Eurasia e del continente americano), la cascata di Gullfoss, e le sorgenti calde di Geysir (Geysir ha dato il proprio nome allo strano fenomeno naturale dei geyser). Qui lo "Strokkur" erutta, ogni 5 minuti, una colonna di vapore bollente, a più di 20 m d'altezza). Infine le cascate di Gullfoss e Skogafoss. Pernottamento in questa zona Geysir /Fludir

G3: Geysir - Borgarfjörður
Spostamento verso la zona di Borgarfjörður, famosa per le sue saghe classiche. Qui si possono ammirare le cascate di Barnafoss e Hraunfossar e le sorgenti calde di Deildatunguhver.
Vale inoltre la pena visitare il Centro della Colonizzazione Antica a Borgarnes.
Sistemazione nella zona di Borgarfjörður.

G4-5: Borgarfjörður - Mjóifjörður (Fiordi dell' Ovest)
Spostamento a nord inoltrandoci nei fiordi selvaggi. Un paio di giornate dedicate alle escursioni nella natura (noleggio kayak e equitazione) trekking e relax con un bagno nelle sorgenti di acqua calda.
Queste sono le terre del figlio di Eirik il rosso detto il fortunato dopo aver scoperto l'America nell'anno 1000. C'è un museo con una ricostruzione della fattoria di Eirik, che ora è stata ricostruita sulla base di studi archeologici delle rovine.
Pernottamento a Mjóifjörður

G6: Mjóifjörður- Ísafjörður - Flateyri (Fiordi dell' Ovest)
Partenza per Ísafjörður la capitale dei fiordi occidentali, graziosa cittadina con il suo porto incastonato nel meraviglioso scenario di fiordi. Possibilità di escursione Escursione in barca a Vigur Hesteyri e Grunnavík.
Sistemazione vicino a Flateyri.

G7: Flateyri - Latrabjarg (Fiordi dell' Ovest)
Spostamento verso Latrabjarg la parte più occidentale d'Europa, dove si trovano colonie di uccelli marini tra cui le famose pulcinelle. Durante il percorso è possibile vedere Dynjandi, una delle più belle cascate dell'Islanda, paesaggi di rara bellezza con le montagne che scivolano verso il mare ed i caratteristici borghi di pescatori.
Sistemazione vicino a Látrabjarg.

G8: Latrabjarg - Snæfellsnes
Partenza con traghetto (biglietto non incluso) verso la penisola di Snæfellsnes via Flatey Island. Questa zona è caratterizzata da un paesaggio molto pittoresco, la penisola viene spesso definita "L'Islanda in miniatura", in quanto la maggior parte delle bellezze naturali del Paese possono essere ritrovate qui. Sistemazione allo Snæfellsnes.

G9: Snæfellsnes - Reykjavik
In giornata rientro a Reykjavik dove si pernotterà.

G10: Reykjavik
Giornata destinata alla conoscenza della città e dei dintorni. Pernottamento.
Reykjavik è una città moderna che offre innumerevoli possibilità di escursioni, visite e divertimento, a partire dalle mostre all' aria aperta che ogni estate ravvivano la città, ai festival, ai musei, alle possibilità di relax in piscine riscaldate o alla famosa Laguna Blu, alle serate a tema ed al tanto amato shopping di fine vacanza.

G11: Islanda - Italia
Trasferimento all'aeroporto di Keflavik. Riconsegna dell'auto e partenza per l'Italia.

DIFFICOLTA':
L' Islanda è un paese organizzato dal punto di vista turistico, per cui non ci sono particolari difficoltà da affrontare nella visita del paese. Gli islandesi parlano correntemente inglese. Il paese offre una capacità ricettiva varia. La scelta è ampia in città mentre nella campagna è più diffusa la sistemazione in fattorie e bed & breakfast. In alta stagione è preferibile prenotare con anticipo. La rete stradale principale è buona.
Il periodo consigliato per un viaggio in Islanda è da maggio a settembre. Il clima è variabile e solitamente si tende a restringere il periodo di visita a giugno, luglio ed agosto.
NOTE TECNICHE SUL PAESE E SUL CLIMA:
DOCUMENTI: Passaporto/carta d'identità valida per l'espatrio. Dal 2001 l'Islanda fa parte dell' area Schengen. I documenti di viaggio e di riconoscimento accettati sono il passaporto o la carta d'identità (valida per l'espatrio), che devono essere validi per tutto il periodo di permanenza in Islanda. Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio o di altro documento equipollente. Il certificato di nascita valido per l'espatrio rilasciato dal comune e timbrato dalla Questura non è riconosciuto come valido documento d'ingresso in Islanda.

CLIMA: Grazie alla Corrente del Golfo, l'Islanda gode di un clima favorevole, fresco in estate e mite in inverno. In Islanda la particolarità del clima è la sua estrema variabilità. La temperatura massima in estate varia da 15°C a 25°C, e da 3°C a 6°C la minima. D'inverno le medie diurne sono intorno a -2/3°C. Dalla fine di maggio alla fine di luglio difficilmente il sole tramonta del tutto.