... Viaggi su misura in Islanda ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Islanda in inverno, la magia della neve, i riflessi del ghiaccio e l'aurora boreale

DURATA (modificabile)
8 giorni
PERIODO CONSIGLIATO
da dicembre a fine marzo
Con questo itinerario di 8 giorni avete la possibilità di immergervi in un'esperienza unica e completa del sud dell'isola e della penisola dello Snaefellsness, passando dai panorami più conosciuti (geyser, laguna glaciale, e cascate), per concludere nella selvaggia e meno frequentata penisola resa famosa da Jules Verne nel "Viaggio al centro della terra". La penisola offre panorami di spiagge isolate, villaggi di pescatori e soprattutto qualche garanzia in più di osservare l'aurora boreale dalla sua costa rivolta a Nord. Da dicembre a febbraio è anche possibile osservare le orche.

L'itinerario proposto è modificabile secondo le esigenze ed i gusti dei viaggiatori
Islanda Sud inverno su misura
QUOTA INDIVIDUALE
in camere con servizi privati
Base 2 partecipanti: € 1050 + volo
Base 4 partecipanti: € 950 + volo
vedi dettagli
ISCRIZIONE
€ 50
COSTO MEDIO DEI VOLI
Voli low cost da 200€; voli di linea a partire da 450€ secondo disponibilità, classe e periodo. In alta stagione costano circa 600/700€
TIPOLOGIA DI VIAGGIO:   Fly & drive
ALLOGGI:   Pernottamenti in hotel/guesthouse a richiesta
PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
ESEMPIO DI ITINERARIO PROPOSTO IN BASE ALLA NOSTRA ESPERIENZA:
G1: Italia- Keflavik
Partenza dall' aeroporto prescelto con volo per l’aeroporto internazionale di Keflavik. Ritiro dell’auto a noleggio e pernottamento.

G2: La costa Sud, verso Vik
Partenza lungo la costa Sud, famosa per le isolate fattorie con i cavalli islandesi, le numerose cascate e le scogliere di basalto che ci regalano molti scorci particolari. Possiamo muoverci alla scoperta di sterminate spiagge di sabbia nera, avvistare le Isole Westmann dalla costa, fermarci a fare un bagno caldo in piscina o a vedere i filmati della famosa eruzione del vulcano Eyjafjallajokull. Notte in guesthouse/hotel, nella cittadina di Vik, oppure a Kirkjubaerklaustur,
oppure in una delle suggestive fattorie lungo il percorso.

G3: Il Parco Nazionale del Vatnajokull
Entriamo nel tratto di costa più spettacolare, dove la strada si avvicina ai grandi ghiacciai ed entra nel Parco Nazionale del Vatnajokull. Lagune glaciali, immense lingue di ghiaccio che arrivano sulle pianure, cascate. Quì abbiamo molti sentieri che ci permettono di salire un pò e raggiungere spoettacolari punti di osservazione sui ghiacciai, sulla costa e sulle lagune glaciali. Possiamo incamminarci sulle rive della laguna più grande, Jokullsarlon dove per effetto della corrente alcuni iceberg vengono portati sulla vicina spiaggia nera, creando un meraviglioso contrasto cromatico. Rientro nella stessa location del G2, notte in guesthouse/hotel.

G4: Il Golden Circle: Gullfoss, Geysir e Thingvellir
Ci spostiamo a nord della piana agricola che abbiamo attraversato il G2 per raggiungere le cascate di Gullfoss, il geiser di Geysir e il Parco Nazionale di Thingvellir. Numerosi sentieri percorribili nei dintorni di queste meraviglie naturali ci permettono di riempire la giornata e gli occhi con panorami e fenomeni nmaturtali spettacolari, da angolazioni differenti in base alla nostra voglia di esplorare un pò l'ambiente. Notte in guesthouse/hotel nell'area di Laugarvatn dove è consigliato un bagno in una delle piscine di acqua calda, alcune delle quali sono aperte anche di sera per godere della vista dell'Aurora Boreale.

G5: La penisola dello Snaefellsness e il vulcano del "viaggio al centro della terra".
Partenza per la penisola dello Snaeffelness. La penisola deve il suo nome al vulcano Snaeffel famoso per essere la porta d'ingresso al centro della terra, narrata nel romanzo di Jule Verne. Un ghiacciaio copre la sommità di questo vulcano, alto 1.446 metri che domina il paesaggio da ogni luogo lungo le coste della penisola. Numerosi e facili sentieri si snodano lungo la costa e ci permettono di scoprire spiagge segrete, alcune caratterizzate da sabbia dorata, promontori di rocce vulcaniche nbere, lavorate dal tempo o contorte dagli evenbti vulcanici. Lungo il percorso possiamo fermarci ad osservare piccoli villaggi di pescatori con i tyradizionali essiccatoi del merluzzo, isolate fattorie tradizionali o piuccole chiese di legno. Dormiamo sulla costa che guarda verso Nord, la migliore per osservare l'aurora boreale che si specchia in mare e per partecipare ad un escursione in mare per osservare i cetacei, differenti a seconda del mese in cui viaggiamo. Notte in hotel/guesthouse a scelta e secondo disponibilità.

G6: Whale Watching ... o "orca safari" quando è il momento
Dai villaggi della costa Nord partono le escursioni in mare per osservare i cetacei, suggeriamo di dedicare la mattinata a questa attività che ci permette anche di osservare le montagne innevate, i panorami sullo Snaefelness, visti dal mare. In inverno spesso le orche stazionano in queste acque con i loro piccoli (chiedere conferma in ufficio su questa possibilità, mutevole di anno in anno) e durante tutto l'anno grandi balene come le megattere passano in queste acque ricche di nutrienti. Nel pomeriggio concludiamo l'anello che completa la penisola, raggiungendo la strada n.1 che ci riporta a Reykjavik. Notte in hotel/guesthouse a Reykjavicv, secondo richiesta.

G7: Reykjavik
Giornata dedicata alla scoperta della vivace capitale islandese. Ricca di aree pedonali, di musei, negozi, ristoranti, gallerie d'arte. Il porto turistico negli ultimi anni è diventato un polo di attrazione, con numerose attività in barca. Ben 11 piscine di acqua calda ci permettono di rilassarci qualche ora all'aria aperta, godendosi l'ambiente da una vasca di acqua calda. Volendo possiamo raggiungere la famosa piscina termale SPA della Blue Lagoon (è vicina all'aeroporto internazionale di Keflavik) dove l'acqua lattiginosa è famosa per le proprietà curative del fango che si deposita sul fondo. Notte a Reykjavik.

G8: Reykjavik - Italia
A seconda degli orari del volo possiamo dedicare la mattina per visitare l'area della nuova eruzione avvenuta nella primavera-estate 2021, fermarci alla blue lagoon per un bagno, consegnare l'auto in aeroporto ed essere pronti per il chek in.





SE HAI PIU' GIORNI:
Numerose possibilità di estensione o attività aggiuntive. In Islanda è molto utilizzato anche il "volo interno" per raggiungere in 30 minuti aree lontane, come la costa Nord dell'Islanda (Akureyri-Myvatn) dove con l'auto sono necessarie 6-8 ore di guida.
GUIDE:   In autonomia, ma se richiesto possiamo fornire la guida.
DIFFICOLTA':
L'itinerario descritto percorre strade asfaltate. Le strade sono generalmente pulite, ma può capitare in inverno, dopo una tormenta di neve, che restino imbiancate per qualche giorno. Le auto vengono fornite con pneumatici invernali. Consigliamo comunque vetture 4x4.
NOTE TECNICHE SUL PAESE E SUL CLIMA:
DOCUMENTI: Passaporto/carta d'identità valida per l'espatrio. Dal 2001 l'Islanda fa parte dell' area Schengen. I documenti di viaggio e di riconoscimento accettati sono il passaporto o la carta d'identità (valida per l'espatrio), che devono essere validi per tutto il periodo di permanenza in Islanda. Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio o di altro documento equipollente. Il certificato di nascita valido per l'espatrio rilasciato dal comune e timbrato dalla Questura non è riconosciuto come valido documento d'ingresso in Islanda.

Per il noleggio auto viene richiesta una carta di credito a garanzia intestata al guidatore (circuiti preferiti Visa o Mastercard, No Poste pay, no prepagate, no bancomat)

 

Possibili Estensioni e Attività...