Tour sulle Dolomiti ...
:: HOME - VIAGGI :: WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Trekking Dolomiti tra Catinaccio e Sassolungo


Livello 4

Trekking di quattro giorni nelle Dolomiti patrimonio mondiale Unesco tra la Provincia di Trento e di Bolzano, con percorso ad anello che unisce i gruppi montuosi dello Sciliar, del Catinaccio di Antermoia e del Sasso Lungo. L’ambiente naturale attraversato è molto vario. Si passa dal paesaggio bucolico del più grande alpeggio d’Europa (l’Alpe di Siusi) al severo ambiente roccioso del Catinaccio fino allo spettacolare gruppo del Sasso Lungo. Possibile salita (facoltativa) al Sasso Piatto. Il trekking presenta alcuni passaggi di difficoltà EE ed è adatto ad escursionisti allenati.

Date di Partenza:
20 Agosto
Costo del Servizio:
€ 510*
ISCRIZIONE:   € 30 (include assicurazioni medico bagaglio e pratiche ufficio).

 

 
LA QUOTA COMPRENDE:
Organizzazione e accompagnamento da parte della Guida Kailas, suo emolumento e sue spese; tutti i pernottamenti in programma (in rifugio HB) e assicurazione assistenza medico-bagaglio.
 
 
LA QUOTA NON COMPRENDE:
Spese di carattere personale, pranzi al sacco ed eventuali extra nei rifugi, viaggio in auto, quanto non riportato alla voce “comprende”.
 
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking
GUIDE: Guida Kailas Simone Guidetti (International Mountain Leader).
GRUPPO: Minimo 4 massimo 9 partecipanti
PERNOTTAMENTO: In rifugio. Siamo pronti a gestire la logistica con le tende nel caso i decreti non permettano di dormire in rifugio.
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Per ulteriori informazioni riguardo l’itinerario, le difficoltà e le attrezzature necessarie e per le prenotazioni è possibile contattare direttamente la guida Simone Guidetti via:
- mail a: simone.guidetti@hotmail.it;
- telefono: 3393342729.

* Per i soci CAI la quota di partecipazione è di € 490.

Per iscriversi è necessario richiedere la modulistica via e-mail a daniele@kailas.it. Iscrizioni entro il 20 luglio con versamento di un acconto pari al 30%, saldo a 30 giorni dalla partenza.
Per chi è interessato è possibile stipulare un’assicurazione annullamento viaggio il cui premio è circa il 5,6 % della quota.

Attrezzatura richiesta: equipaggiamento normale da escursionismo, con zaino da circa 40-50 litri e sacco lenzuolo.
L’elenco completo dell’attrezzatura necessaria verrà fornito ai partecipanti.

Il programma può subire variazioni per condizioni meteorologiche e a seconda delle capacità soggettive dei partecipanti a discrezione della guida. Se un partecipante non è nelle condizioni fisiche o tecniche adatte all’escursione, la guida potrà suggerire allo stesso di fermarsi alla base di partenza di tappa. I metri di dislivello ed i tempi indicati nel trekking sono indicativi e dipendono dalle capacità del gruppo. Il tempo indicato per le escursioni a piedi è considerato come “tempo effettivo di cammino”.



 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Viaggio da Milano. Compatsch – Rifugio Bolzano. Viaggio in auto fino a Siusi. Salita in funivia all’Alpe di Siusi, località Compatsch (1870 m). In leggera salita raggiungiamo il dosso che separa l’Alpe di Siusi dalla valletta del Rio Freddo. Superiamo il rio in prossimità del rifugio Saltner (1770 m) e saliamo lungo il Sentiero dei Turisti fino all’altpiano dello Sciliar. In breve si raggiunge il rifugio Bolzano (2450 m, 4:00 ore di cammino, dislivello in salita 800 m). Salita facoltativa al Monte Pez, punto più alto del gruppo (2563 m). Rifugio HB.

G2 Rifugio Bolzano – Rifugio Antermoia. Dal rifugio Bolzano si traversa verso est passando sotto i Denti di Terrarossa fino al rifugio Alpe di Tires (2440 m). Da qui inizia il tratto più impegnativo che porta in direzione sud prima al Passo Molignon e, dopo una ripida discesa e risalita, al Passo Principe (2601 m). Dal passo in breve si arriva al Rifugio Antermoia (2496 m), posto in posizione panoramica sopra l’omonimo lago (5:00 ore, dislivello in salita 750 m). Tappa abbastanza impegnativa nella seconda parte dal rifugio Alpe Tires al rifugio Antermoia (EE). Rifugio HB.

G3 Rifugio Antermoia - Rifugio Sasso Piatto. Dal rifugio Antermoia si scende al Passo di Ciareiole e quindi alla malga Col d’Aura nella splendida Val Duron. Si risale al Passo Duron (2204 m) e su facile crinale si raggiunge il rifugio Sassopiatto (2300 m, 4:15 ore, dislivello in salita 500 m). Possibile salita facoltativa a Cima Sasso Piatto (ulteriori 3 ore e 30 tra andata e ritorno con difficoltà EE e 670 m di dislivello). Dalla cima, alta 2963 m, si gode un grandioso panorama a 360° sulle Dolomiti e ravvicinato sul Sasso Lungo. Rifugio HB.

G4 Giro del Sasso Lungo. Nell’ultima tappa faremo un lungo ma facile percorso ad anello attorno al famoso gruppo dolomitico. Dal rifugio si costeggia in falsopiano il versante meridionale del Sasso Lungo fino alla forcella Rodella. Da qui in leggera discesa si raggiunge prima il Passo Sella e quindi il Rifugio Comici. Si prosegue a mezza costa lungo il versante settentrionale fino a raggiungere il Piz Uridl ed il rifugio Zallinger (2056 m). Si scende nell’Alpe di Siusi fino a Saltria da cui in breve si raggiunge Compatsch (7:00 ore, dislivello in salita 350 m). Viaggio di ritorno a Milano.
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Copyright © 1998-2020  Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Srl  .  Via S. d'Orsenigo 5 - Milano IT  .  P.IVA 12427110155
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail info@kailas.it  .  Politica aziendale  .  Privacy Policy  .  Cookies Policy  .  Credit