... Viaggi in Ladakh e Bhutan ...
:: Home | I Nostri Viaggi
:: Le Guide Kailas
:: Eventi
:: Prossime Partenze
:: Domande Frequenti
:: Contatti

Trekking in Ladakh, percorrendo antiche vie carovaniere

Entriamo in Ladakh in "punta di piedi", camminando nelle sue valli silenziose, raggiungendo gli alti passi che caratterizzano questo territorio bellissimo e che ogni volta ci aprono un paesaggio nuovo, ricco di forme e di colori. Il trekking è studiato per percorrere a piedi due tratti di quelle antiche vie commerciali che hanno visto per centinaia di anni il passaggio di carovane che trasportavano a dorso di cavallo e yak i beni di scambio. Anche noi durante il trekking avremo a disposizione uno staff con gli stessi animali per trasportare tutto quanto necessario e percorrere queste antiche vie di passaggio. La presenza di una Guida Kailas esperta, appassionata delle Culture e delle Tradizioni, nonchè della natura e dell'ambiente ci trasporterà magicamente in un viaggio in Ladakh indimenticabile.


DATE DI PARTENZA:
28 luglio e 11 agosto 2018
 
COSTO DEL SERVIZIO:   € 2.100
VOLO:   Costo dei voli (internazionale + 2 voli interni): a partire da € 1.100 / 1.200 secondo disponibilità.
ISCRIZIONE:   € 50 (include assicurazione medico-bagaglio e pratiche ufficio)

 

CONSIGLI PER LA SCELTA
Molti sono i trekking che si possono percorrere in Ladakh e Kailas ne ha proposti diversi a partire dall’anno 2000. Oggi però alcuni di questi sono troppo frequentati e i campi con le tende vengono effettuati in luoghi prestabiliti dove spesso ci si trova con molti altri gruppi. Al contrario, questo itinerario segue una linea nuova, ancora poco frequentata e si prefigge di riproporre le atmosfere delle nostre prime esperienze in Ladakh quando ogni accampamento era circondato dal silenzio e ogni villaggio incontrato destava lo stupore e la curiosità reciproca, tipici degli incontri saltuari e inaspettati.
 
TIPOLOGIA: Viaggio itinerante con una parte di trekking
DURATA: 15 giorni (9 di trekking)
GUIDE: Guida Kailas, italiano naturalista/geologo esperto delle Culture locali + staff locale
GRUPPO: Minimo 8 e massimo 12 partecipanti
PERNOTTAMENTO: In Hotel e in tenda durante il trekking
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1Volo Milano – Delhi. Notte in aereo.

G2 Arrivo a Delhi, trasferimento in città e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio breve visita del centro storico.Pranzo e cena liberi a Delhi. Notte in hotel.

G3 Leh, la capitale del Ladakh. Al mattino presto trasferimento in aeroporto per il volo interno, che scavalca la catena dell'Himalaya e ci porta a Leh, la capitale del Ladakh, a 3.500 metri di altitudine. ...

G4 I monasteri fortezza e il palazzo reale. Dopo la colazione ancora una giornata tranquilla con facili passeggiate che ci aiutano a completare l'adattamento alla quota. Ci muoviamo lungo la valle dell'Indo per raggiungere i monasteri di Shey e Thikse, bellissimi esempi di architettura tibetana: il primo ricco di atmosfere che ricordano quando il monastero era anche sede reale, il secondo un’imponente fortezza arroccata su un promontorio roccioso. ...

G5 Inizia il trekking: la solitaria oasi di Yangtang. Oggi comincia la prima parte del nostro trekking, che ci porta a scoprire le valli ai piedi della catena montuosa del Ladakh Range. Raggiungiamo in auto la bella oasi di Likir, dove visitiamo il monastero che segna l’inizio del trekking. La prima tappa ci permette di raggiungere Yangtang, un villaggio remoto, nascosto tra le montagne, appollaiato su un verde terrazzo coltivato. Si sale fino al valico di Pobe La a 3550 metri e ...

G6 La valle di Shukpachan. La seconda tappa del trekking ci svela ampi panorami sulle vallate del Ladakh Range e interessanti osservazioni sulle rocce, caratterizzate da graniti lavorati dal vento. La tappa sale ai 3900 metri del Sarmathang La, tra altopiani solitari e silenziosi, per poi scendere nell’oasi sottostante a 3700 metri (3-4 ore a piedi con 250 metri di salita). ...

G7 Il villaggio di Temisgam. Lasciamo la nostra verde oasi per attraversare per qualche ora un ambiente aspro e severo a 3800 metri, dominato a nord dai graniti della Ladakh Range e a sud da colorate rocce sedimentarie. Superato il valico Mebtak La scendiamo verso il villaggio di Ang, dove ci fermiamo per il pranzo. Nel pomeriggio scendiamo ancora verso il ricco villaggio di Temisgam, 3300 metri di altitudine, circondato da frutteti carichi di mele e albicocche e dominato dall’imponente Tsemo Gompa (4-5 ore a piedi con 300 metri di salita)...

G8 La valle di Kanji. Ci arrampichiamo con il minibus verso il mitico Fotu La, a 4.100 metri di altitudine, ed entriamo nel territorio montuoso dello Zanskar Range, costituito da una geologia completamente differente: rocce che un tempo formavano un antico mare e che oggi rendono il paesaggio ricco di colori e di picchi rocciosi dalle forme anche bizzarre. La seconda parte del trekking inizia all’imboccatura del canyon di Kanji, con una tappa facile ma molto suggestiva. Si tratta di pazientare per qualche ora, perché l’improvviso passaggio tra le strapiombanti pareti del canyon e l’ampia conca di Kanji segnerà l’inizio della nostra avventura (4-5 ore a piedi con 200 metri di salita). ...

G9 Trekking verso gli alti passi. Dopo aver dedicato ancora un po’ di tempo alla visita del villaggio e dell’antico monasterodi Kanji, usciamo dalla civiltà attraversando dapprima i campi di orzo e quindi un piccolo canyon. Qui la geologia è entusiasmante, ricca di strati di roccia dai colori differenti che ci raccontano la nascita di queste montagne. Raggiungiamo un alpeggio di alta quota, dove i pastori nomadi allevano yak e capre e dove, quando i pastori non sono impegnati sui pascoli, possiamo scoprire come producono burro e ricotta, circondati da un panorama surreale. Dopo il pranzo raggiungiamo velocemente il luogo dove il nostro staff ha sistemato il campo a 4100 metri(tappa di 4 ore con 200 metri di salita). ...

G10 Il valico Yogma La (4700 metri). Oggi si sale a quote decisamente più elevate e questo ci permette di allungare lo sguardo su panorami sempre più ampi. Raggiunto questo spettacolare passo di montagna, ricco di bandierine di preghiera, abbiamo il tempo per osservare il territorio dall'alto. Da qui si scorgono montagne innevate e in parte lambite dai ghiacciai. Scesi dal passo costeggiamo la stretta valle dello Shilakong in quota, con un bellissimo traverso, aggiriamo due impluvi fino a raggiungere l'alpeggio dove ci accampiamo a 4.400 metri di altitudine (tappa di 5-6 ore con 700 metri di salita). ...

G11 Il valico Nigutze La (5100 metri). Oggi superiamo finalmente i 5000 metri di altitudine. L’escursione parte su dolci pendii che attraversano alpeggi e praterie, con un panorama maestoso sull’ampia valle e sullo stretto canyon sottostante. Abbiamo tutto il tempo per goderci l’ambiente ricco di colori e per fare fotografie. A metà mattina iniziamo a risalire lentamente il versante occidentale del valico. Mentre percorriamo i tornanti del sentiero la vista si apre sugli imponenti contrafforti settentrionali del Chomotang, oltre 6000 metri, e sul suo ghiacciaio. Superato il valico più alto del nostro trekking, scendiamo verso le colorate guglie di roccia colorate che ricordano la Monument Valley americana. ...

G12 La valle di Spang e le vette del Chomotang. È così un peccato abbandonare queste valli che vale la pena trascorrere ancora qualche ora per esplorare la zona. Dal campo ci addentriamo verso la valle dello Spang, per gustarci ancora una volta i tipici paesaggi himalayani in una valle remota e silenziosa, coronata da ghiacciai e cime che superano i 6000 metri, il gruppo del Chomotang, tra i più alti e selvaggi della Zanskar Range. Torniamo sui nostri passi e affrontiamo la lunga discesa stretta tra contrafforti rocciosi affascinanti e spettacolari, che rivelano strati fossiliferi e altre particolarità geologiche. ...

G13 Il canyon di Hanupatta. La mattina è tutta in discesa, una facile tappa lungo una strada carrabile che prima attraversa il piccolo e grazioso villaggio di Hanupatta e quindi entra in uno stretto canyon che ci regala paesaggi ancora in grado di sorprenderci. Raggiungiamo la confluenza tra due impetuosi torrenti dove sorge tra giardini pensili il piccolo villaggio di Sumdo. In quest’oasi coltivata, dove ci riposiamo all’ombra di alti pioppi, termina il nostro trekking. ...

G14 Panorami sulla valle dell’Indo e la capitale Leh. Al mattino visitiamo il complesso monastico di Alchi prima dell’arrivo dei turisti. Si tratta di uno dei più interessanti e atipici monasteri buddisti, costruito da maestranze Kashmire seguendo le architetture di antichi templi Indù. Risaliamo quindi la valle dell’Indo per raggiungere in tarda mattinata la vivace cittadina di Leh. ...

G15 Trasferimento in aeroporto, volo interno e coincidenza con il volo internazionale. Arrivo in Italia in serata.

 
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Temperature estive tra i 24-26°C che possono anche scendere a 0°C a 5.000 metri di quota durante un temporale ! Si richiede un abbigliamanto tecnico idoneo (vedi programma dettagliato).
 
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Viaggi di Gruppo
(con Guida Kailas)
Ladakh e Bhutan
<<< TORNA ALL'ELENCO
Ladakh e Bhutan
ladakh_-_buthan
ladakh_-_buthan
Copyright © 2008-2018 Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Srl  .  Via S. d'Orsenigo 2 - Milano IT
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail  info@kailas.it  .  P.IVA 12427110155  .  Privacy Policy  .  Cookies Policy  .  Credit