Tour sull' Arco Alpino ...
:: HOME - VIAGGI :: WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Valle d'Aosta: Trekking 'Into the Wild' (Classic)


Livello 4

Un viaggio per appassionati di avventura che vogliano vivere un’esperienza davvero intensa tra valloni sospesi in un luogo fuori dalle rotte commerciali e multicolore, caratterizzato da biodiversità e tradizione, tra boschi, pascoli e morene che ancora conservano le caratteristiche selvagge d’un tempo. Questi trekking toccano un tripudio di laghi dalle tinte completamente diverse, al cospetto di alcune tra le montagne simbolo dell’alpinismo classico. Vi troverete di fronte a pareti e creste, morene e ghiacciai che creano lagune di fusione che non hanno niente da invidiare alle più suggestive della Patagonia. Dai pascoli smeraldini risalirete al confine delle Alpi, tra stambecchi e camosci, sorvegliati da scuri gracchi. Questo percorso è incastonato nella parte più segreta e nascosta tra Les Murailles e la Dent d’Hérens; racconta una storia antica fatta di alberi secolari, valligiani e alpinisti, bivacchi di legno e pietra che odorano di stufa. Sarà un viaggio fisico e mentale che vi farà sentire i protagonisti di un romanzo d’avventura …in cui non si disdegnano le buone cene, il vino rosso, la birra autoctona, e un sorso di genepy locale prima di dormire.

Date di Partenza:
21 Settembre,
28 Settembre
Costo del Servizio:
650 €
ISCRIZIONE:   30 €

 

 
LA QUOTA COMPRENDE:
organizzazione, ricerca, studio, perlustrazione preventiva addizionale e accompagnamento da parte della Guida Kailas, suo emolumento e sue spese; tutti i pernottamenti in HB (colazione e cena) nelle strutture descritte nel programma o in tenda, 5 cene, assicurazione assistenza medico-bagaglio di Allianz Global Assistance.
 
 
LA QUOTA NON COMPRENDE:
i pranzi (organizzabili autonomamente e acquistabili in rifugio o in paese), spese di carattere personale; bevande al di fuori dell’acqua e tutto quanto non menzionato alla voce “la quota comprende”.
 
PERCHE' CON KAILAS
Questo è il viaggio di chi vuole scoprire una natura davvero indomabile in un luogo potente e sacro. La gestione “Classic”, al contrario di quella “Extreme”, ha il vantaggio di permettere per quasi tutto il tempo l’uso di uno zaino leggero e quindi il raggiungimento di luoghi impressionanti e il tempo, e la “relativa freschezza”, per le spiegazioni e la catarsi. Ci muoviamo in un piccolo gruppo, condotti dalla Guida Kailas Christian Roccati, esploratore, scrittore d’avventura e storico, cresciuto tra queste valli. Scopriamo aree assolutamente selvagge e totalmente al di fuori dagli hiking più famosi delle Alpi Pennine, le più imponenti, che comprendono i massicci dei Monti Bianco e Rosa, ma allo stesso tempo scopriamo un territorio di grande fascino, ricco di tradizioni e natura da raccontare. Il trekking è organizzato con pernottamenti in rifugio e un’esperienza in tenda (con cena e colazione). Questo è il passo giusto per esser pronti per Alaska, Patagonia e Groenlandia Extreme Team o per scoprire la vita delle valli al di fuori delle visioni antropizzate e stereotipate. * Siamo pronti a gestire la logistica con le tende nel caso in cui i decreti non permettano di dormire in rifugio. Il viaggio aumenta di difficoltà passando da un livello 4 sostenuto a un 5 di entrata.
 
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking a stella con campo base: molto selvaggio tra montagne leggendarie
GUIDE: Guida Kailas Christian Roccati: Storico, Accademico GISM, Guida Ambientale (christian@kailas.it)
GRUPPO: Minimo 6 e massimo 8
PERNOTTAMENTO: Rifugio, Bivacco o Tenda
 
INFORMAZIONI GENERALI:
VIAGGIO di LIVELLO 4 (vedi legenda nell’appendice al programma). Hiking itinerante con zaino in spalla orientato a stella, 6 tappe giornaliere medio-impegnative. Pernottamenti (rifugi, tende) con cena. È da considerarsi come un livello 4 sostenuto o in caso di pernottamento interamente in tenda un livello 5 non sostenuto.

Sono necessarie tutte le attrezzature richieste (vedi il PDF programma dettagliato)

A causa della continua evoluzione normativa riguardante le restrizioni legate all’emergenza sanitaria causata dal COVID 19 potrebbero essere attuate delle modifiche nella fruizione dei servizi in quanto dovremo adeguarci alle normative di sicurezza che verranno varate e comunicate appena disponibili, provvederemo comunque a contattarti per valutare insieme le possibili modifiche.
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 – I laghi segreti, il bacino glaciale e l’antico rifugio. Ore 8.00 – Ritrovo al parcheggio della diga di Place Moulin in Valpelline (1970 m). La guida saluta il gruppo e illustra la geografia e la storia della vallata, al cospetto del grande lago glaciale colorato di un intensissimo verde smeraldino, usato come immagine di copertina in molte guide. Con uno zainetto leggero abbandoniamo la traccia principale in favore del sentiero quasi sconosciuto che conduce al lago di Mont Ross (2628 m), su cui si specchia la...

G2 – Il vallone sospeso di Valcornère e la comba segreta. Dopo una notte serena ci si desta in mezzo ai giganti di gneiss e granito, tra il profumo del genepy e il giocare festoso delle marmotte. La vista sulla vallata scura con il solo specchio d’acqua illuminato, richiama alle suggestioni di Avalon. Il rifugio Prarayer è considerato il “caffè degli alpinisti”: dopo l’immancabile colazione, s’inizia a risalire il versante sinistro idrografico della vallata con lo zaino leggero, intercettando la comba sospesa di Valcornera. Si superano i boschi di larici del Mont Tsarvin e Plan de Prie, in un ambiente ameno: la guida spiega ...

G3 – L’antico Alpe di Bella Tsa, come veri esploratori. Il risveglio al rifugio Prarayer oggi è più rilassante: la mattinata è dedicata al riposo nell’area del bosco di Gran Plan, o nella piana prativa, cullati dal rumore dei campanacci delle pezzate valdostane dell’alpeggio di Praz Mondzou dèsot. Dopo il pranzo, nel primo pomeriggio, il gruppo si riunisce e, con lo zaino da trekking, inizia a risalire il vallone a nord est, sino all’imbocco della comba di Tsa de Tsan, oltrepassando le profumate ...

G4 – Il Larice Folle di Godzé e il lago celato di Livournea: lo specchio di Mont Ross. Il primo crepuscolo rischiara l’imbocco lontano della comba centrale, mentre tutta la vallata è ancora in ombra. La guida prepara la colazione mentre il gruppo si desta e smonta il campo. Pian piano si scende a valle effettuando una piccola digressione (10’) a “la brenva foula”, cioè al larice folle, che fu albero adulto già al tempo di Cristoforo Colombo, con radici così profonde da evitare il foliage a...

G5 – La Comba d’Oren e il silenzio ai confini. Nuovamente rinfrancati dalla notte in rifugio, ci prepariamo per un’altra splendida escursione con uno zaino leggero. Risaliamo il sentiero per i due alpeggi di Praz Damon sino alle baite Gran Oren (2165 m) e Garda (2216 m). Procediamo nel vallone selvaggio sotto l’egida della Gran Vannetta (3363 m) a est e a ovest la Gran Becca (3679 m), che sovrasta le due lingue glaciali che originano la comba. La guida racconta il movimento delle morene e spiega il funzionamento dei bacini di ablazione a poca distanza dal torrente e nella celata Grand Place. Procedendo sulle brevi e facili corde fisse, che agevolano la progressione su s...

G6 – Cuori liberi oltre la frontiera e ritorno a Place Moulin. Dopo la notte al Nacamuli e la piacevole colazione, la guida conduce chi lo desidera verso la frontiera Svizzera sino al Col di Collon (3080 m – 40’), giungendo in un luogo incredibile che vanta la vista sull’Alto ghiacciaio di Arolla e i Bouquetins, che non a caso derivano il proprio nome dagli stambecchi. A ovest lo spartiacque nazionale prosegue con l’ambita Punta Kurz (3498 m) e il Mont Braoulè (3581 m) mentre a est con la Becca d’Oren (3464 m). Il sorriso si allarga irrefrenabile sul volto: la possibile degna conclusione di un tour Into the Wild. Si rientra quindi al rifugio e si scende dalla via dell’andata sino a Prarayer, che oramai ci appare come casa nostra. È possibile effettuare una merenda alla valdostana con la consapevolezza di portare nel cuore alcuni tra i segreti di ...

G7 – Estensioni al programma è possibile continuare l’avventura concordando con la guida un programma:
- Escursione di 1 o 2 giorni: da Ruz (1700 m) al Plan de la Sabbla (2600 m). Questa possibilità permette la salita sul costone del Berrio sino al rifugio Crêtes Sèche (2389 m). Si prosegue quindi sino al piano dominato dallo storico Bivacco Spataro (2600 m) e al retrostante mondo sospeso del...
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Copyright © 1998-2020  Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Srl  .  Via S. d'Orsenigo 5 - Milano IT  .  P.IVA 12427110155
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail info@kailas.it  .  Politica aziendale  .  Privacy Policy  .  Cookies Policy  .  Credit