... Viaggi in Patagonia e Argentina ...
:: HOME - VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Patagonia Avventura: Trekking al Cerro San Lorenzo e Cerro Castillo, lungo i paesaggi della Carretera Austral


Livello 4
Il viaggio lungo la Carretera Austral, strada mitica che attraversa la Patagonia cilena, nasce dopo qualche anno di sogni, progetti ed esplorazioni da parte delle Guide di Kailas. Percorriamo l’ultimo tratto della strada, da Coyhaique fino a Tortel, circondati da laghi azzurri, foreste impenetrabili e impressionanti pareti di roccia e ghiaccio. Lungo il percorso affrontiamo due distinti trekking di più giorni ai piedi del Cerro Castillo e del Cerro San Lorenzo, massicci simbolo di questa regione, e dormendo alcune notti in tenda per gustare in pieno le atmosfere remote di queste valli. Una giornata intera è dedicata all’esplorazione della remota laguna San Rafael, un fiordo del Pacifico costellato di iceberg che si distaccano da un’imponente lingua di ghiaccio. Il resto del viaggio è fatto di scoperte di villaggi di boscaioli in riva all’Oceano, estancias di frontiera, misteriosi monoliti di roccia e il fascino di un paesaggio grandioso e selvaggio lungo una delle strade del mito.
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
DATE DI PARTENZA
24 Dicembre,
05 Febbraio
COSTO DEL SERVIZIO
€ 2.700
vedi dettagli
VOLO
da € 1.100 secondo disponibilità in bassa stagione.
ISCRIZIONE
€ 50 (pratiche ufficio)
PERCHE' CON KAILAS
viaggio di grande valore paesaggistico e ambientale, in un’area remota dove è necessaria una buona organizzazione logistica, una conoscenza dei luoghi ed il supporto dei collaboratori locali. Ci muoviamo con un gruppo piccolo (gruppo Kailas di massimo 10 partecipanti) accompagnato da una guida italiana esperta dell’area. Questa regione della Patagonia, ai margini delle località più celebri, è ancora in grado di offrire un’esperienza avventurosa, in un contesto paesaggistico maestoso, perfetto per un’esplorazione in stile Kailas.
 
  • Coinvolgiamo direttamente alcune strutture a gestione familiare per sostenere direttamente l’economia locale.
  • L’uso di un unico mezzo di gruppo genera un minor impatto, in termini di emissioni e di traffico, rispetto allo stesso itinerario effettuato privatamente con tante macchine.
  • Dedichiamo molto tempo all’esplorazione lenta.
  • Con una Guida Kailas esperta dell’ambiente, promuoviamo una cultura scientifica ed ecologica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi ad un'esperienza puramente estetica del paesaggio.
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Viaggio Trekking itinerante
GUIDE: Guida Kailas, naturalista o geologo, che conduce il viaggio, gestisce le logistiche e racconta geologia e ambiente + staff locale a supporto .
GRUPPO: Partenza programmata per minimo 8 e massimo 12 partecipanti.
PERNOTTAMENTO: In hotel/guesthouse, in camera doppia (7 notti); campo con tende biposto, 3 notti campo itinerante zaino e tenda in spalla privi di servizi igienici, 3 notti campo fisso con escursioni giornaliere e zaino leggero con disponibilità di servizi igienici
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Clima: i mesi da novembre a marzo corrispondono all’estate patagonica che in questa regione è molto ventosa, con temperature alle quote basse attorno 15/20 °C. Quando si sale in montagne e ci avviciniamo ai ghiacciai, la temperatura si abbassa velocemente a 10-12°C e durante occasionali burrasche (anche improvvise) può cadere qualche ficco di neve.

Numerosi ed originali sono gli spunti naturalistici in Patagonia, basta pensare che si tratta dell'unica terra emersa a queste latitudini, per cui ogni ecosistema è unico. Dagli ambienti d'alta quota, alle foreste di Nothofagus, al matorral di cespugli spinosi fino alle sterminate steppe, ogni ambiente è un ottimo esempio di adattamento a condizioni climatiche estreme. La fauna terrestre non è particolarmente ricca, ma nelle aride steppe le specie più significative come il guanaco (un camelide simile al lama), il choique (un grosso uccello terrestre, un piccolo struzzo) la volpe e l'armadillo si osservano facilmente nel corso di un viaggio. Nei boschi è sempre più frequente l'incontro con il cervo huemul, mentre è molto difficile avvistare la specie più emblematica e ambita, il puma o leone di montagna.

Gli amanti della geologia e della geomorfologia avranno a disposizione spazi grandiosi in cui osservare da vicino una parte importante della storia geologica del nostro pianeta. Nel corso delle escursioni, come pure di un semplice viaggio on the road, grazie all'aiuto della Guida è possibile comprendere le forze in gioco che hanno modellato questa parte di cordigliera andina, dalla subduzione del Pacifico sotto l'America, alle grandi lingue di ghiaccio in tempi più recenti.

 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Partenza dall’Italia – Partenza dall’Italia con scalo a Santiago del Cile.

G2 Arrivo in Cile – Volo per Balmaceda, aeroporto di riferimento per la Regione di Aysen. Ci trasferiamo con il minibus a Villa Cerro Castillo , piccolo villaggio base per le escursioni all’omonimo gruppo montuoso, percorrendo un primo tratto della Carretera Austral ...

G3 Il trekking del Cerro Castillo – Partiamo di buon mattino dal villaggio per risalire la valle che ci porta verso il settore occidentale del massiccio... ammirare l’anfiteatro di montagne formato da Cerro Palo, Punta Duff e Cerro Castillo...

G4 La Laguna Castillo – Smontiamo il campo e scendiamo fino al campamento Porteadores, dove inizia uno dei tratti più spettacolari di tutto il trekking.... davanti la vista si apre verso l’imponente versante meridionale del Cerro Castillo, i suoi ghiacciai pensili e la sottostante omonima laguna, la vista da quassù vale la salita...

G5 Il passo Penon – Continuiamo il nostro trekking prima scendendo verso il campamento del Bosque, e quindi risalendo la valle che scollina al passo Penon, a quota 1450 metri. Alterniamo passaggi nel tipico bosco incontaminato della Patagonia...

G6 La valle del Rio Blanco – Una lunga e facile tappa ci porta fuori dal Parco Nazionale del Cerro Castillo e di nuovo sulla Carretera Austral... Nel tardo pomeriggio proseguiamo per Puerto Ibanez dove saliamo sul traghetto che attraversa il Lago General Carrera, il più grande lago della Patagonia...

G7 La valle di Jeinemeni – Risaliamo la valle di Jeinemeni per esplorare un ambiente suggestivo e interessante. Dopo le fatiche dei giorni precedenti affrontiamo una facile escursione di mezza giornata tra imponenti monoliti di roccia, grotte con antiche pitture rupestri e paesaggi lunari di rocce colorate....

G8 On the road lungo la Carretera Austral – Proseguiamo l’esplorazione della Patagonia cilena seguendo la Ruta 7, meglio nota come Carretera Austral. Straordinari gli scorci sulla cordigliera e sullo Hielo Continental Nord... In serata raggiungiamo il punto più meridionale del nostro viaggio, la suggestiva Caleta Tortel alla foce del fiume...

G9 Verso il massiccio del San Lorenzo – .... Riprendiamo quindi il nostro mezzo per risalire la valle ed avvicinarci al massiccio del San Lorenzo. per effettuare il campo base obbligato per le successive escursioni...

G10 La valle del Rio Tranquillo – Con la prima escursione risaliamo la selvaggia valle del rio Tranquillo in direzione dell’omonima laguna e del settore occidentale del massiccio... il sentiero è poco più che una traccia, la solitudine è completa e il paesaggio grandioso...

G11La valle del San Lorenzo – Seguiamo la valle del San Lorenzo in direzione del campamento De Agostini, sulle tracce dell’esploratore italiano Alberto Maria De Agostini, ...usciamo dal bosco e ci troviamo di fronte alla grandiosa parete nord del massiccio, un salto di oltre 2000 metri paragonabile alle più imponenti pareti dei 4000 alpini. ...

G12 On the road lungo la Carretera Austral – Lasciamo il nostro campo base per ritornare sulla Carretera, come semplicemente la chiamano i locali, ora in direzione nord. Risaliamo ancora la valle del Rio Baker, dove effettuiamo qualche sosta fotografica per ammirare i paesaggi e i contrasti tra i colori brillanti dei numerosi laghi, i fitti boschi di Nothofagus e le lingue di ghiaccio...

G13 La laguna San Rafael – La sorpresa finale per questo viaggio esplorativo tra le valli della cordigliera andina cilena è l’escursione che ci porta alla laguna San Rafel, uno dei monumenti naturali più spettacolari della regione... . ampia laguna, costellata di piccoli iceberg che diventano via via più grandi avvicinandoci al fronte del ghiacciaio...

G14 Catedral de Marmol – Navighiamo sul General Carrera per visitare la Catedral de Marmol, una singolare formazione di calcare raggiungibile solo dal lago... Arriviamo poi nel pomeriggio a Coyhaique, capoluogo della regione di Aysen. Nel pomeriggio tempo libero per passeggiare....

G15 Trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia via Santiago del Cile

G16 Arrivo in Italia
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
Potrebbe interessarti anche...