... Viaggi in Bhutan ...
:: VIAGGI :: ESCURSIONI / WEEKEND :: EVENTI :: PROSSIME PARTENZE :: GUIDE KAILAS
:: INFO & UTILITY
torna indietro

Trekking in Bhutan nella valle del Jhomolhari


Livello 4
Al confine orientale dell’Himalaya, l’ultimo regno buddhista himalayano conserva paesaggi incontaminati e grandiosi ai piedi di cime di oltre 7000 metri. Risaliamo una delle valli che storicamente collegavano il paese con il vicino Tibet per raggiungere il campo base del Jhomolhari, una superba piramide innevata che supera i 7300 metri. Da qui proseguiamo verso Lingzhi, una remota valle raggiungibile solo superando passi di quasi 5000 metri, dove percepiamo la distanza dalla civiltà in un ambiente suggestivo circondato da alte vette. Seguiamo infine la valle del Wang Chuu, che attraverso piccoli villaggi e boschi lussureggianti ci riconduce verso la civiltà. Ci prendiamo ancora un po’ di tempo per visitare alcuni dei luoghi più significativi del paese: il capoluogo Thimpu e la vicina valle di Punakha, sede dell’antica capitale.
Bhutan
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
DATE DI PARTENZA:
01 Maggio,
16 Ottobre
COSTO DEL SERVIZIO
€ 3.550
VOLO
Volo per Kathmandu da € 840 e volo per Paro ca € 380.
ISCRIZIONE
50 € (pratiche d’ufficio)
PERCHE' CON KAILAS
Si viaggia con un piccolo gruppo di massimo 12 partecipanti accompagnati da uno staff locale con cui collaboriamo da molti anni e con una Guida Kailas (italiana laureata in scienze-geologia) che ci aiuta a scoprire i più interessanti aspetti culturali, geologici e naturalistici di questo Paese. Il trekking è calibrato per agevolare l’acclimatamento, ed è seguito da alcuni giorni di visita culturale ai principali luoghi di interesse storico-culturale, per offrire una buona panoramica di questo affascinante paese.
 
  • Ogni viaggio in Bhutan sostiene, attraverso le consistenti tasse di soggiorno, i servizi sociali per la popolazione locale, inoltre affidandoci a guide e collaboratori locali sosteniamo anche l'economia del paese.
  • Minimizziamo gli spostamenti in auto e dedichiamo molto tempo allo spostamento lento.
  • Attraversiamo a piedi il Jigme Dorji National Park, il secondo del Bhutan
  • Con una Guida Kailas esperta dell’ambiente, promuoviamo una cultura scientifica ed ecologica consapevole di quello che si osserva, per non fermarsi ad un'esperienza puramente estetica del paesaggio.
SCOPRI DI PIU'
TIPOLOGIA: Trekking itinerante con bagaglio trasportato
GUIDE: Guida Kailas, naturalista o geologo, che conduce il viaggio, gestisce le logistiche e racconta geologia e ambiente + una Guida locale parlante inglese.
GRUPPO: minimo 8 e massimo 12 partecipanti.
PERNOTTAMENTO: In hotel, in camera doppia (8 notti); campo con tende biposto, senza servizi igienici (6 notti);
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Documenti necessario per l'ingresso nel Paese: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e regolare visto d'ingresso. Le pratiche per il visto bhutanese vengono svolte direttamente dall'agenzia locale mentre il visto per il Nepal viene rilasciato in aeroporto a Kathmandu al costo di 30 dollari previa compilazione in loco di un modulo (allegare due fototessere) o pre-registrazione online al sito (in sostituzione del modulo in loco, opzione consigliata)
https://nepaliport.immigration.gov.np/

Il Bhutan, come tutto il versante meridionale dell’Himalaya, è soggetto all’influenza monsonica, con un periodo piovoso che va da aprile a settembre, ed un picco estivo. Le temperature nelle città ai piedi dell’Himalaya possono superare i 30°C. Tra ottobre e novembre la piovosità è scarsa e le temperature durante il giorno gradevoli. Da dicembre a marzo le temperature minime scendono sotto 0°C, mentre l’inizio della primavera rappresenta ancora un buon periodo, prima dell’arrivo del nuovo monsone.

Vista l'abbondante richiesta di partecipazione e la disponibilità limitata di posti sul volo da Kathmandu a Paro è preferibile iscriversi con largo anticipo
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Volo dall’Italia con destinazione Kathmandu. Notte in aereo

G2 Arrivo a Kathmandu capitale del Nepal. Tempo a disposizione per una visita della città. Cena e pernottamento a Kathmandu.

G3 Verso il Bhutan. Volo da Kathmandu a Paro. Il trasferimento verso il Bhutan, nelle giornate limpide, ci regala un panorama mozzafiato sulle vette di 8000 metri dell'Himalaya, prima di virare verso la valle di Paro che, con le sue verdi colline boscose punteggiate da campi terrazzati per la coltivazione del riso rosso, ci dà il benvenuto nel Regno del Drago. Situata a 2.300 metri, Paro ...

G4 Escursione alla Tana della Tigre. Giornata dedicata all’acclimatamento con una prima facile escursione ad uno dei luoghi simbolo del paese. Poco distante dal centro di Paro, dopo circa due ore di cammino attraverso boschi di querce e pini, attraversando ruscelli che muovono grandi ruote di preghiera, raggiungiamo il Monastero di Taktsang, il luogo sacro più conosciuto del Bhutan, ...

G5 Risaliamo la valle di Paro. Dal villaggio di Paro ci spostiamo con un transfer privato in fondo alla valle, dove inizia il nostro trekking, a quota 2900 metri. Seguiamo per tutta la mattina l’antica via di comunicazione con il Tibet attraverso il Tremo La, immersi nelle foreste di conifere e betulle che, a queste latitudini, superano i 3000 metri di quota. ...

G6 Ai piedi del Jhomolhari. Proseguiamo lungo la valle che ancora conserva dei piccoli villaggi un tempo popolati da rifugiati tibetani, ed ora in lento ma inesorabile spopolamento. Piccoli templi, insediamenti di contadini, resti di posti di guardia, chorten buddhisti costellano il paesaggio, segni di un’epoca più fortunata in cui lungo questi sentieri si spostavano le carovane che attraversavano l’Himalaya. ...

G7 Una giornata per acclimatarci e gustarci l’Himalaya. In vista delle successive ed impegnative tappe, dedichiamo tutta la giornata all’acclimatamento e all’esplorazione della valle. ...

G8 Verso la remota valle di Lingzhi attraverso il passo di Nyile. Proseguiamo il trekking affrontando il primo passo di alta montagna. Una salita lunga ma regolare di 800 metri di dislivello ci permette di superare il Nyile La, a quasi 4900 metri, da dove la vista spazia verso la catena di confine tra Bhutan e Tibet. ...

G9 Lo Yeli La, 4930 metri, il passo più alto del nostro trekking. Siamo al giro di boa del nostro trekking. Mentre alcuni sentieri proseguono verso nord addentrandosi ancora di più in aree remote, noi puntiamo ora verso sud. Partiamo di buon mattino per affrontare una lunga tappa. Per uscire dalla valle dobbiamo attraversare lo Yeli La, a quota 4930 metri, punto più alto del trekking. Un ultimo sguardo alle cime per poi scendere nella valle di Wang, ...

G10 Lungo la valle di Wang. Scendiamo di quota seguendo il corso del fiume e il cambio della vegetazione, che diventa via via più rigogliosa e caratterizzata da pini dell’himalaya e querce. ...

G11 Ritorno alla civiltà. Raggiungiamo la strada in costruzione dove termina il nostro trekking. Da qui ci spostiamo con un transfer privato verso la capitale Thimpu. Raggiungiamo quindi il nostro albergo, dove possiamo rilassarci dopo un’intensa settimana tra le montagne. Nel pomeriggio tempo libero per esplorare i mercati e le strade di Thimpu. Concludiamo la giornata con la visita al Tashichho Dzong, ...

G12 Esplorazione della capitale Thimpu. Una giornata tranquilla, dedicata a conoscere il popolo bhutanese, i suoi luoghi di ritrovo e le sue arti. ...

G13 La valle di Punakha. Ci trasferiamo verso la verde valle di Punakha percorrendo una strada che si inerpica attraverso boschi di pini e rododendri, fino a giungere al Dochula Pass, a 3.140 metri di quota, da cui si può godere nelle giornate limpide di una veduta panoramica sull'Himalaya. Immersi nelle foreste di cipressi e circondati da bandiere di preghiera, il passo è caratterizzato dalla presenza di 108 chorten, ...

G14 Chiudiamo il cerchio e torniamo a Paro. Torniamo verso ovest per chiudere il cerchio del nostro viaggio alla scoperta del Bhutan. Lungo la strada, a pochi chilometri a sud di Thimphu, visitiamo il Simtokha Dzong, ...

G15 Kathmandu, caotico incontro tra buddhismo e induismo. Partenza dall'aeroporto di Paro in mattinata, arrivo a Kathmandu. La giornata è dedicata alla scoperta dei siti simbolo della città. Swayambhunath, detto più comunemente Monkey Temple, uno dei luoghi di culto più antichi del Nepal, su una collina che domina l’intera valle della città, dove la ritualità buddhista si fonde con quella induista. ...

G16 Volo internazionale da Kathmandu e arrivo in Italia.
SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
RICHIEDI INFORMAZIONI
Bhutan trek
Bhutan Trek
Bhutan Trek
Bhutan Trek
Bhutan Trek
Bhutan Trek
Bhutan
Bhutan
Potrebbe interessarti anche...