... Viaggi in Iran ...
:: Home | I Nostri Viaggi
:: Le Guide Kailas
:: Eventi
:: Prossime Partenze
:: Domande Frequenti
:: Contatti

Iran, viaggio archeologico dalla Mesopotamia alla Persia, fino alla Via della Seta

Un tour appositamente pensato per immergersi nella magia dell’antica Persia, luogo che fin dall' antichità è stato la culla di fiorenti civiltà che hanno influenzato culture e religioni circostanti. Oltre alle meravigliose città sorte lungo la "via della seta", Shiraz, Yazd e Isfahan, con i loro sontuosi edifici interamente rivestiti di preziose ceramiche smaltate, questo itinerario permette di scoprire i più importanti siti archeologici dell'Iran, dalle Ziggurat della Mesopotamia alle ben note Persepoli e Pasargade, non tralasciando luoghi meno famosi ma di grande valore storico e di immenso fascino. Non manca una visita ai musei di Teheran con le loro inestimabili raccolte, utili anche a preparare il percorso storico di questo viaggio. In una incantevole atmosfera, attraversando paesaggi diversi tra montagne, deserto e fiorenti giardini da "Mille e una notte", si può sperimentare la gentilezza e l'ospitalità del popolo iraniano, in una terra affascinante e ricca di storia, lungo le antiche vie carovaniere.


DATE DI PARTENZA:
22 settembre 2018 e 20 aprile 2019
 
COSTO DEL SERVIZIO:   € 3.400
VOLO:   A partire da € 450
ISCRIZIONE:   € 50 (include pratiche d'ufficio, ricerca del volo e assicurazione assistenza medico-bagaglio di Alliance Assistance)

 

CONSIGLI PER LA SCELTA
Questo viaggio è accompagnato da un archeologo del team le Guide di Kailas, conoscitore della regione e da una guida locale la quale ci permetterà di comunicare con la popolazione locale. L’itinerario è pensato per visitare siti archeologici e musei che consentono una visione approfondita della millenaria storia della Persia, ma anche per visitare monumenti architettonici più recenti, oltre che per godere di paesaggi e luoghi naturali e per avere la possibilità di contatto con la popolazione.
 
TIPOLOGIA: Tour con Archeologo italiano
DURATA: 15 giorni
GUIDE: Archeologo italiano del team Le Guide di Kailas
GRUPPO: minimo 8 e massimo 12
PERNOTTAMENTO: Hotel e guesthouse
 
ITINERARIO IN BREVE:
G1 Volo dall'Italia e arrivo a Teheran, sistemazione in hotel.

G2 Teheran il museo nazionale. Teheran è la capitale dell'Iran, situata nel Nord del paese ai piedi dei Monti Alborz, ad un’altitudine di 1200 metri. È una città molto grande, con oltre 8 milioni di abitanti, in gran parte moderna, ma assai ricca di monumenti e di prestigiosi musei che raccolgono fondamentali testimonianze del patrimonio culturale di questanazione. Iniziamo con il Museo Nazionale Archeologico, uno dei più rilevanti al mondo, ...

G3 Teheran palazzo Golestan, gli splendori degli Scià di Persia. Proseguiamo la scoperta dei musei di Teheran con la visita al Museo dei Tappeti dell’Iran che raccoglie pregiate produzioni di questa antica arte della Persia, con sorprendenti opere risalenti anche a cinque secoli fa. Continuiamo con il Palazzo del Golestan, residenza storica della dinastia reale Qajar, costruito all’inizio del XIX secolo, immerso in un immenso giardino con splendidi platani: le sale del palazzo sono un tripudio di decorazioni con stucchi, specchi, ceramiche, ...

G4 L'antica Susa e le Ziggurat della Mesopotamia. Questa regione occidentale dell’Iran conserva siti archeologici di fondamentale importanza per la storia del Vicino Oriente antico. La città-fortezza di Shushtar, a circa 90 chilometri da Ahwaz, lungo il fiume Karun, è caratterizzata da un complesso sistema di irrigazione con gallerie e cisterne scavate nella roccia, oltre al Band-e Kaisar (la “diga di Cesare”),Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, imponente ponte-diga di circa 500 metri, costruito in epoca romana, su cui passava la strada tra l’antica Pasargade e la capitale sasanide Ctesifonte. In questa regione si sviluppò dal III al I millennio a.C. uno dei grandi centri della prima urbanizzazione,...

G5 Bishapur e l'età dei Sasanidi. Di prima mattina lasciamo Ahwaz per raggiungere Kazerun. Lungo il percorso, che attraversa zone di montagna, gole e altopiani, abbiamo modo di visitare gli scavi archeologici di Bishapur, una grandiosa città voluta dal Re dei Sasanidi Shapur I (240-272 d.C.), che inflisse pesanti sconfitte all’Impero Romano, uccidendo ad esempio l’imperatore Gordiano III. La città, costruita nei pressi di un fiume, venne edificata nel 266 d.C. con l’impiego dei prigionieri romaniche furono resi schiavi dopo la sconfitta subita dall’imperatore Valeriano. Nel sito archeologico sono ben visibili i resti del Tempio di Anahita, con un altare del fuoco per il culto zoroastriano, e del Palazzo di Shapur decorato con stucchi e mosaici. Nel canyon nei pressi della città si trovano impressionanti bassorilievi incisi nelle pareti di roccia sui quali è celebrato, tra gli altri, il trionfo sasanide sui Romani. Visitiamo anche il Tang e Chogan, una grotta naturale all’interno della quale si erge la statua colossale di Shapur I alta 7 metri, ...

G6 Shiraz città dei giardini e delle moschee illuminate. Raggiungiamo Shiraz, situata in una florida valle a 1.525 metri di altitudine, una città con un’atmosfera da Mille e una Notte, che ha dato i natali ad importanti personaggi della storia persiana e nei secoli è stato un centro di cultura di grande rilevanza. Iniziamo la visita dal mausoleo di Hafez, grande mistico e poeta persiano vissuto nel XIV secolo, le cui opere letterarie sono ancora oggi un punto di riferimento per la popolazione e la cultura iraniana. Ci immergiamo poi nella meraviglia generata dalle vetrate colorate della moschea Nasir Ol Molk (Moschea Rosa) ...

G7 Persepoli, Pasargade e le tombe scavate nella roccia. Dopo colazione partiamo per Persepoli, patrimonio dell’Umanità UNESCO, dove passiamo la mattinata esplorando questo importante sito archeologico risalente al 518 a.C. dove Dario I ordinò la costruzione di edifici monumentali, riccamente decorati, come l’Apadana, la sala principale dei re, con colonne di 20 metri d’altezza impreziosite da capitelli complessi a forma di tori o leoni e scalinate con bassorilievi di eccezionale fattura con cortei di soldati, personaggi che portano doni, carri e notabili che sfilano per omaggiare il Re dei Re. Visitiamo la Sala del Consiglio (Tripylon o la "Porta Tripla"), la “Porta di tutte le nazioni” ...

G8 Meymand il villaggio rupestre scavato nella roccia. Ci spostiamo in un’altra regione dell’Iran, attraversando diversi paesaggi tra cui il Parco Nazionale che comprende il lago Bakhtegan, un lago salato della provincia di Fars, dove periodicamente si trovano migliaia di fenicotteri. Durante il viaggio avremo modo di fermarci a visitare la moschea del Venerdì a Neyriz, edificata tra il 973 e il 1472. Ci addentriamo poi tra le montagne nei pressi di Shahr-e Babakper raggiungere il piccolo villaggio di Meymand: qui, secondo un sistema in uso da millenni, le poche famiglie rimaste, vivono ancora in abitazioni scavate all’interno della roccia. ...

G9 Kerman città dei castelli nel deserto. Lasciamo la vita semplice di Meymand per raggiungere Kerman, città ai limiti del deserto di sabbia di Dasht-e-Lut, a 1750 metri di altitudine, anticamente posta su una importante via commerciale, dove oggi sono numerose le piantagioni di pistacchio e di dattero. La città, riparata dagli aridi Monti Payeh, è stata governata nei secoli da dinastie e popoli diversi e ancora oggi è un crogiolo di culture, dove sopravvive una piccola ma importante comunità zoroastriana. Qui la produzione di tappeti e del “pate”, un tessuto a quadri dai colori vivaci decorato con elaborati ricami, rendono particolarmente affascinante questo centro abitato con i suoi monumenti storici ed angoli caratteristici, come il Bazar, ...

G10 Mahan e Rayen caravanserragli e fortificazioni lungo la Via della Seta. A circamezzora da Kerman raggiungiamo Mahan, unacittadina famosa per il mausoleo di Shah Ni'matullah-i Wali, importante poeta sufi e fondatore di un ordine religioso, con i bei minareti gemelli ricoperti da piastrelle turchesi e porte in stile indiano impreziosite da intarsi d’avorio, edificato nel XV secolo. Mahan è nota anche per lo splendore del Baghe Shahzade, raffinato esempio dell’arte del giardino islamico, riconosciuto Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO: protetto da un alto muro che racchiude 5,5 ettari con essenze vegetali di grande bellezza, immerse tra fontane con giochi d’acqua,il giardino circonda il palazzo di Abdul Hamid Mirza, ...

G11 Sehr Yazd e il caravanserraglio Zein-o-Din Lasciamo Kerman e ci dirigiamo verso nord per raggiungere la provincia di Yazd, attraversando un ambiente desertico inframmezzato da verdi oasi. Lungo la strada ci fermiamo per ammirare e camminare un poco in alcuni paesaggi di incredibile fascino. Raggiungiamo Sehr-Yazd, un'altro affascinante villaggio fortificato meravigliosamente mantenuto nonostante sia interamente costruito in terra cruda e costruito più di 4 secoli orsono, come importante luogo di scambi lungo le rotte commerciali della Via della Seta. Nel tardo pomeriggio raggiungiamo l’antico caravanserraglio Zein-o-Din, edificato nel XVII secolo, immerso tra sabbia e rocce, luogo di sosta delle carovane della Via della Seta, ...

G12 Yazd, la città del deserto culla dello Zoroastrismo. In questa antica città, importante centro dello Zoroastrismo, nel 1.272 Marco Polo soggiornò e rimase affascinato dalle splendenti moschee e dalla vitalità del bazar: oggi Yazd offre sontuosi monumenti e particolarità architettoniche come le “torri del vento”,dettebadgir, un interessante sistema di aria condizionata antico, oltre ad un artigianato di prima qualità, tra cui spiccano i tessuti di seta. È bello perdersi tra le case tradizionali, con cortili nascosti, protette da alte mura, in un dedalo di strette vie, dove tutto è realizzato in legno e mattoni di creta e paglia. La moschea del Jameh con i suoi magnifici minareti di 48 metri, ...

G13 Meybod e Isfahan, Parti, Sasanidi e Safavidi. Al mattino partiamo per Isfahan, un percorso di quasi 4 ore ci porta ad attraversare il deserto.Lungo il percorso ci fermiamo nell’antica città di Meybod che conserva interessanti edifici eretti inizialmente dai Parti, come il Castello di Narin, una fortezza in terra cruda che si sviluppa su tre piani, ricostruita in epoca sasanide, da cui si gode una splendida vista che spazia dal deserto alle abitazioni della città color ocra; la torre-piccionaia Kaboutar Khaneh all’interno della quale furono ricavati migliaia di nidi per i colombi, il cui guano era recuperato e usato come fertilizzante nei campi; un caravanserraglio con un qanat e un’antica ghiacciaia. ...

G14 Isfahan la città di Abbas il Grande, splendore di Persia. Proseguiamo la visita della città di Isfahan con le sue bellezze architettoniche, i suoi meravigliosi giardini e il bazar. Dietro alla storica e grande piazza Naqsh-e-Jahan si trova un giardino di 67mila metri quadrati al centro del quale sorge, dinanzi ad una immensa vasca, la splendida reggia di Chehelsotun (Quaranta Colonne), dove i re della dinastia safavide ricevevano i loro ospiti importanti e soprattutto gli ambasciatori stranieri. Tra colonne e capitelli in legno, dipinti ed affreschi scopriamo uno dei luoghi più sontuosi e raffinati dell’architettura e dell’arte del XVII secolo della Persia. Il quartiere armeno di Nuova Julfa è un luogo suggestivo, ...

G15 Rientro in Italia con volo da Isfahan.


NB. Abbiamo incluso tutti i pasti (FB) per facilitare i partecipanti dato che l'utilizzo delle monete locali non è semplicissimo. Le nostre guide sceglieranno tuttavia ristoranti tipici e tradizionali in modo da vivere l'ottima cucina iraniana nel migliore dei modi, cosa che non avviene nei ristoranti degli hotel.

 
 
INFORMAZIONI GENERALI:
Clima, ambiente e temperature: l’Iran ha un clima chiamato 4 stagioni in un giorno. Si passa dalle montagne a Nord di Teheran, dove in inverno nevica e fa freddo, per scendere sul Golfo Persico dove in inverno si può fare il bagno in mare. Allo stesso modo in estate abbiamo deserti con 50°C e montagne dove le temperature sono di 24°C/26°C. Per questo itinerario abbiamo scelto la primavera e l'autunno, che ci garantirà di non avere mai troppo caldo (medie previste attorno 26°C/30°C).



NB. Abbiamo incluso tutti i pasti (FB) per facilitare i partecipanti dato che l'utilizzo delle monete locali non è semplicissimo. Le nostre guide sceglieranno tuttavia ristoranti tipici e tradizionali in modo da vivere l'ottima cucina iraniana nel migliore dei modi, cosa che non avviene nei ristoranti degli hotel.

 
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare info@kailas.it o telefonare allo 02.54108005
I prezzi dei programmi vengono confermati con l'invio del programma dettagliato.

 

Viaggi di Gruppo
(con Guida Kailas)
Iran
<<< TORNA ALL'ELENCO
Copyright © 1998-2018 Tour Operator DESERTEXPLORERS di proprietà Kailas Srl  .  Via S. d'Orsenigo 2 - Milano IT
Telefono +39 02 54108005  .  e-mail  info@kailas.it  .  P.IVA 12427110155  .  Privacy Policy  .  Cookies Policy  .  Credit